apertura1 / 2 Agosto 2020

“Giustizia per Mattia Ennas: morì dopo il furto del cellulare, rapinato come quei ragazzi ieri notte al Poetto”

Curiose analogie. Ieri notte alcuni ragazzi cagliaritani sono stati aggrediti e picchiati al Poetto, con il furto dei cellulari. La stessa sorte che toccò quasi un anno fa a Mattia Ennas. Oggi l'avvocato Gianfranco Piscitelli chiede nuovamente giustizia: "Perché queste aggressioni per rapinare i costosi cellulari sono così regolari e ripetitive e perpetrate da gente senza scrupoli? Chiunque sa o ha informazioni su Mattia Ennas, anche in modo anonimo, contatti le Forze dellOrdine oppure me"

Di
apertura / 2 Agosto 2020

Poetto, parla il 28 enne aggredito dalla baby gang: “Calci e pugni, così mi hanno picchiato a sangue insieme al mio amico”

POETTO, PARLA IL 28ENNE AGGREDITO STANOTTE- "Calci, pugni, botte di ogni tipo. Ci hanno aggredito alle spalle, erano almeno in dieci, alle 5,30 al Poetto di fronte all'Arena Beach: prima hanno agitato la cinghia per spaventarci, poi ci hanno picchiato. Noi eravamo in tre. Io ho subito un trauma cranico, il mio amico è finito al Santissima Trinità col volto distrutto, forse sarà operato. Il Poetto, di notte, è una giungla: a qualche decina di metri di distanza, altra rissa in cui un teppista ha tirato fuori una katana, una sorta di spada"

Di
apertura / 2 Agosto 2020

Ragazzi pestati a sangue al Poetto, indaga la Polizia dopo il far west del sabato notte

Due ragazzi pestati da una banda di teppisti, alle 5,30 del mattino: uno di loro è ricoverato al Santissima Trinità col volto tumefatto, l'altro ha riportato un trauma cranico e una distorsione al rachide cervico-lombare. Prima per minacciarli la baby gang ha agitato una cinghia, poi è scattato l'agguato in piena regola. La Polizia alla ricerca dei responsabili

Di