Con l’auto verso la folla a Pompei: arrestato algerino sbarcato a Cagliari

Othman Jridi, 21 anni, l’algerino arrestato a Pompei, dopo che si è schiantato con l’auto rubata contro le fioriere anti terrorismo a pochi passi dal Santuario era sbarcato a Cagliari.  Aveva subito un ordine di espulsione da parte del questore cagliaritano, ma era rimasto nel capoluogo

Othman Jridi, 21 anni, l’algerino arrestato a Pompei, dopo che si è schiantato con l’auto rubata contro le fioriere anti terrorismo a pochi passi dal Santuario era sbarcato a Cagliari.  Aveva subito un ordine di espulsione da parte del questore cagliaritano, ma era rimasto nel capoluogo.

” Abbiamo chiesto più volte il presidio dei mari della Sardegna perché non è normale che migliaia di algerini, a gruppi di dieci o venti, arrivassero indisturbati nelle coste del Sulcis per poi delinquere e vedersi consegnato il decreto di espulsione che per loro significava il lasciapassare per lasciare l’isola e perdersi nelle varie regioni italiane” commenta Salvatore Deidda, deputato cagliaritano Fdi.

” Ora che è chiaro il fallimento del centrosinistra nella gestione immigrati e la pericolosità di alcuni soggetti arrivati tramite gli sbarchi, si accetti il consiglio. Presidiare con un blocco navale il Mar Mediterraneo e rimpatriare immediatamente chi è irregolare” conclude Deidda “la Sardegna non deve diventare la porta di questi ingressi indesiderati”


In questo articolo: