apertura / 30 Novembre 2020

Cagliari, l’odissea di una mamma: “Il mio bimbo diversamente abile, costretto a cure e tampone solo nella penisola”

Mamma di un bimbo affetto da una malattia rara, che necessita  visite mediche anche nelle strutture ospedaliere della penisola, è costretta a partire oltremare qualche giorno prima della data fissata con i medici "perché non gli è stato effettuato il tampone e lo dovrà fare oltremare. È una vera disgrazia il covid, sta uccidendo tutti e tutto: capisco le urgenze ma dovrebbero avere il tempo o la fermezza di ascoltare anche gli altri malati. Non solo chi ha il Covid"

Di