Oristano, due nuovi casi di Covid: stop a tutte le manifestazioni pubbliche di settembre

Il virus continua a circolare, i due nuovi casi legati al lavoratore dell’Antiquarium Arborense: e il Comune decide di bloccare tutti gli eventi pubblici sino a ottobre

A Oristano altri 2 casi positivi, entrambi riconducibili al contagio presso l’Antiquarium Arborense: allestita una seconda tenda per effettuare i tamponi e sospese tutte le manifestazioni culturali e di spettacolo programmate per settembre. “La positività è stata accertata su persone, uno residente a Oristano e uno in un paese del circondario – spiega il sindaco Andrea Lutzu – che hanno manifestato alcuni lievi sintomi tipici del Covid-19. Tutti gli altri tamponi effettuati sul personale della Fondazione Oristano e dell’Antiquarium Arborense hanno dato esito negativo”.
Dopo aver ricevuto comunicazione ufficiale dei nuovi contagi dalle autorità sanitarie il Sindaco Lutzu e l’Assessore alla Cultura Massimiliano Sanna si sono immediatamente accertati delle condizioni di salute dei nuovi malati e, avendo avuto contatti sia pure non significativi con uno dei soggetti positivi, a scopo precauzionale, in accordo con l’ATS hanno eseguito un tampone. Il tampone è stato eseguito anche su un componente dello staff del Sindaco.
Ancora una volta il Sindaco Lutzu rivolge una forte raccomandazione per il rispetto delle norme anti Covid: divieto di assembramenti, rispetto delle distanze, utilizzo della mascherina e igienizzazione delle mani. Al fine di sottoporre a tampone i cittadini in maniera il più rapida e capillare possibile, snellire i tempi d’attesa per effettuare il test e favorire l’emergere di eventuali asintomatici tempestivamente, la Direzione della Assl di Oristano ha disposto l’allestimento di una seconda tenda dedicata ai tamponamenti dei casi sospetti (persone con sintomi riconducibili al Covid-19 o contatti di soggetti positivi), accanto a quella già presente nel piazzale posteriore dell’ospedale San Martino, operativa da lunedì 7 settembre.

In questo articolo: