cagliari / 16 Novembre 2021

Attenzione, su Cagliari e Campidano sino a mezzanotte l’allerta è arancione: poi diventerà gialla

Le piogge e i temporali in arrivo sulla Sardegna, hanno portato la protezione Civile regionale a diramare un avviso di criticità per rischio idraulico e idrogeologico. In particolare, sul Campidano l'allerta è codice arancione (criticità moderata) sino alla mezzanotte di oggi, martedì 16 novembre 2021; successivamente passare a codice giallo (criticità ordinaria)

Di
apertura1 / 20 Marzo 2021

Cagliari arancione, il sindaco Truzzu contro il sistema dei colori: “Assurdo, vi rendete conto di quello che sta succedendo?”

Duro sfogo del sindaco di Cagliari contro le regole che portano Cagliari in arancione: Forse non ci rendiamo conto della gravità della situazione. Di quanto tutto questo incida sui nostri comportamenti sociali, abituandoci a una costante restrizione della nostra libertà. Viviamo tra due estremi, che solo un anno fa avremmo ritenuto assurdi: esultare per una pizza in compagnia e il desiderio di non uscire più di casa. Ma vi rendete conto di quello che ci sta succedendo? Di quello che sta succedendo ai nostri ragazzi? Per i quali l’unico svago concesso è invadere il centro delle nostre città per bere e fumare l’impossibile"

Di
apertura1 / 2 Febbraio 2021

Sardegna arancione, la sindaca di Pula: “Così si gioca sulla pelle dei sardi, questa emergenza ha dei responsabili”

La sindaca di Pula Carla Medau particolarmente amareggiata chiede una riflessione sulle colpe del disastro arancione: Ricordo che da questa parte della barricata ci sono Sindaci, Amministrazioni e Cittadini, che hanno garantito collaborazione, anche oltre ogni limite di pazienza e sopportazione, e che meritano da parte delle Istituzioni maggior rispetto, impegno e competenza"

Di
apertura / 29 Gennaio 2021

Isola “arancione”, Solinas fa ricorso al Tar: “Provvedimento dannoso, difendiamo la Sardegna”

Il presidente all'attacco dell'ordinanza del ministro Speranza che blinda l'Isola per altri 9 giorni. “Difendiamo i legittimi interessi e i diritti della Sardegna contro un provvedimento immotivato, che danneggia gravemente il nostro tessuto economico e produttivo affliggendo la Sardegna con un nuovo insopportabile atto di prevaricazione”

Di