Protesta Saremar a Cagliari. La Regione: salveremo i posti di lavoro

La protesta dei dipendenti della compagnia di navigazione

“La Regione intende salvaguardare i posti di lavoro della Saremar inserendo nei capitolati di gara sulla continuità territoriale per le isole minori una forte premialità a favore di chi assorbirà il numero maggiore di personale”. Lo ha ribadito l’assessore dei Trasporti Massimo Deiana questo pomeriggio, nel corso dell’incontro con i rappresentanti sindacali della società regionale marittima. “La Presidenza segue ogni dettaglio della vicenda ed è in costante contatto e coordinamento con l’assessore Deiana”, ha aggiunto il Capo di Gabinetto della Presidenza Filippo Spanu, presente al tavolo convocato nella sede dell’assessorato.
La tipologia e le necessità dei servizi di trasporto che dovranno essere contenuti nel bando pubblico sulla continuità interna “saranno individuati attraverso un confronto con le comunità locali”, ha spiegato ancora Massimo Deiana, “superando così le diverse carenze contenute nell’attuale contratto”. Inoltre la Giunta ha approvato una delibera che consentirà l’individuazione, attraverso una selezione, di un advisor internazionale al quale sarà richiesta una consulenza sull’elaborazione del testo della gara.
Tenuto conto che il Consiglio e la Regione si sono fatti carico di garantire le risorse per proseguire l’esercizio di Saremar sino alla fine del 2015 e che si è giunti al concordato preventivo liquidatorio, “abbiamo ancora il tempo necessario per trovare una via d’uscita ordinata, cercando un soggetto credibile che possa partecipare con buone prospettive a una competizione aperta, trasparente e non discriminatoria per la gestione dei collegamenti via mare con le isole minori”, ha concluso l’assessore.

 


In questo articolo: