Marina,ristoratori caddozzi: è giungla rifiuti. E i turisti fanno foto

Gazebo e ombrelloni rotti gettati accanto ai cassonetti, olii esausti che fanno scivolare scooter e pedoni. Pagina di incivltà oggi in via Sicilia, nel cuore della Marina. I turisti scattano foto e c’è chi commenta: “Sembra la Napoli di Bassolino”. 

Ristoratori incivili nel cuore della Marina. Ristoratori “caddozzi”, in barba alle regole della raccolta differenziata, che regalano questa poco suggestiva cartolina da Cagliari. Perchè oggi sono stati molti, i turisti che si sono fermati a scattare foto di questo esempio di degrado e poco amore per se stessi e per il quartiere nel quale si lavora. Una vergogna opera di qualche ristoratore scorretto che danneggia una categoria di persone che invece lavorano onestamente, nei tanti bar e ristoranti del centro storico.

Cosa è accaduto? Nei cassonetti di via Sicilia sono stati gettati rifiuti di ogni tipo, compresa una grande quantità di olii esausti che hanno addirittura fatto “scivolare” qualche scooter. Di fronte all’alcol market è andato in scena il caos della spazzatura. La strada è diventata una discarica, tra bottiglie e cartone gettato sull’asfalto. Proprio il giorno dopo il rogo di un cassonetto, con la sporcizia ovunque, a dimostrazione anche di quanto sia antiquato e inadeguato il sistema della raccolta rifiuti in città.

Ma il meglio di se stessi gli esercenti della zona  lo hanno offerto gettando un gazebo, un grande ombrellone rotto, accanto ai cassonetti sino quasi a impedire il passaggio di persone e veicoli. Ma davvero questo è l’esempio che vogliamo dare in tutto il mondo? La foto è finita nelle bacheche Fb di vari Paesi del mondo, grazie ai turisti che si sono fermati a fotografare questo scempio. In una Cagliari che, da queste parti, ricorda quasi la Napoli di Bassolino. Nell’assoluta mancanza di controlli. 


In questo articolo: