Coppa Italia, il Cagliari batte il Trapani ai calci di rigore

La partita finisce 5 a 3 per il Cagliari che ora prosegue il suo cammino nella Tim Cup

Il Cagliari supera solo ai rigori il Trapani e prosegue il suo camminino nella Tim Cup. Un grande Storari e la sorpresa Deiola trascinano i rossoblù in una partita equilibrata che si è dimostrata più difficile del previsto. La partita si è conclusa 1-1 e dopo i supplementari sono stati necessari i rigori per stabilire la vincente di una sfida molto accesa. Il Cagliari ha realizzato 4 rigori su 5 con Capuano,Deiola, Sau e Di Gennaro. Giannetti ha calciato fuori. Finisce 5-3 dopo i calci di rigore per il Cagliari. Il vero protagonista della gara è stato Marco Storari che dopo aver parato un rigore nel secondo tempo supplementare si è ripetuto neutralizzando altri due rigori nel corso della cinquina finale a Coronado e a Raffaello.Le due parate hanno dato la vittoria ai rossoblù.

Non sono bastati 120’ di gioco per decretare la vincitrice di una sfida combattuta e molto avvincente fino all’ultimo secondo dei tempi regolamentari. Prove di serie B per gli uomini di Rastelli che hanno terminato la gara in dieci per l’espulsione di Munari. Ancora protagonisti Deiola che con un gol di testa ha portato in vantaggio i rossoblù al 12’ del primo tempo e Storari che al 4’ minuto del secondo tempo supplementare ha parato un rigore concesso per un presunto fallo di mano. La partita è stata combattutissima e molto  equilibrata e il  Cagliari dopo aver più volte sfiorato il raddoppio nel primo tempo ha subito il pareggio con un gol di Montalto al 39’ su rigore concesso dall’arbitro Doveri per un fallo dubbio di Krajnc. Nel secondo tempo gli uomini di Cosmi hanno sfiorato la vittoria e hanno impegnato Storari con Citro. Il Cagliari aveva iniziato la gara con gli stessi uomini che avevano battuto la Virtus Entella. Buone le prove di Balzano e Sau.Ancora in panchina Farias.