Assemini potenzia il servizio di videosorveglianza: in arrivo anche telecamere mobili

La Polizia locale sarà dotata di body cam: uno strumento che permetterà di riprendere in diretta qualsiasi azione

Assemini potenzia il servizio di videosorveglianza. In arrivo anche sofisticate telecamere mobili e la Polizia locale sarà dotata di body cam: uno strumento che permetterà di riprendere in diretta qualsiasi azione e potenzierà la sicurezza sia degli agenti che dei cittadini. 
Un importante progetto da parte del comune, votato all’unanimità dai consiglieri, per rafforzare le indagini in città, prevenire illeciti e individuare i responsabili grazie al nuovo regolamento per la disciplina della videosorveglianza nel territorio di Assemini. 
Il nuovo regolamento oltre a recepire la nuova normativa europea sulla privacy 679/2016, rafforza l’attuale sistema di videosorveglianza. 
Sono in arrivo nuove sofisticate telecamere mobili e con quelle presenti in diverse zone del territorio “sarà possibile collaborare – spiega la sindaca Sabrina Licheri – con i privati cittadini e stipulare con chi è interessato una convenzione per la realizzazione di singoli sistemi di videosorveglianza”. Chi, per esempio, vorrebbe orientare una telecamera su una strada o area pubblica magari in prossimità della propria abitazione o azienda perché destinataria di discarica abusiva, il cittadino può acquistare un dispositivo di videosorveglianza ma non può mantenere la titolarità a detenere e a trattare i dati rilevati: questi devono obbligatoriamente essere ceduti al Comando di Polizia Locale che in caso di illecito potranno utilizzare dati e immagini. “Ricordo che qualunque sistema di videosorveglianza può essere usato per finalità istituzionali laddove quelle finalità è impossibile perseguirle diversamente. Deve sempre e comunque essere garantito il rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali e della dignità delle persone”.
Altra novità: ora la Polizia locale sarà dotata di body cam: telecamere indossabili dagli agenti della polizia locale sia per la loro sicurezza che per quella dei cittadini. 
“Il nostro sistema di videosorveglianza sarà inoltre potenziato dalle dash cam: telecamere da cruscotto per le auto della polizia locale.
Tutti questi nuovi dispositivi saranno oggetto di specifico regolamento.
So quanti di voi riconoscono nella videosorveglianza un valido strumento per prevenire danneggiamenti di beni pubblici, scoraggiare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, e tanto altro. Stiamo lavorando per questo e presto vi assicuro arriveranno risultati importanti.
La sicurezza e il decoro urbano sono temi molto cari a questa Amministrazione, temi per i quali rinnovo il nostro ringraziamento al comando di polizia locale, ai dipendenti del servizio tecnologico e ai volontari della compagnia barracellare e della protezione civile per l’attività continua di prevenzione e controllo che continueremo a portare avanti insieme”.

In questo articolo: