Roghi tossici a Villamassargia, trovata una mega discarica abusiva con rifiuti pericolosi

Il proprietario dell’area (C.E. 64 anni) è stato segnalato all’autorità giudiziaria per i reati di combustione rifiuti e realizzazione di discarica non autorizzata

Il personale dell’Ispettorato del Corpo forestale di Iglesias, ha individuato, in piena campagna in località Santa Barbara nelle campagne di Villamassargia, un’area adibita a discarica, grazie al monitoraggio svolto coi di mezzi aerei utilizzati per la lotta agli incendi boschivi.

Svolte le dovute verifiche, in data 2 giorni fa, il Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Forestale (NIPAF) dell’Ispettorato forestale di Iglesias è intervenuto accertando la presenza di una vera e propria attività di discarica non autorizzata nella quale erano presenti i rifiuti più disparati, anche di tipo pericoloso.

Nella discarica trovati autoveicoli fuori uso e  loro componenti, rifiuti ferrosi, materiali plastici, mobili fuori uso, lastre e manufatti in cemento amianto, piccoli e grandi elettrodomestici, utensili elettrici, detriti da demolizione e tanto altro.

Il fatto più grave è costituito dall’accertamento che parte dei rifiuti è stata sistematicamente distrutta con l’uso del fuoco. Circa 4 mila metri quadrati di terreno sotto stati sottoposti a sequestro penale preventivo. Il detentore dell’area (C.E. 64 anni) è stato segnalato all’autorità giudiziaria per i reati di combustione rifiuti e realizzazione di discarica non autorizzata.

L’attenzione del Corpo forestale regionale, nonostante il gravoso impegno estivo dello spegnimento degli incendi, è costantemente rivolta alla prevenzione e repressione dello smaltimento abusivo dei rifiuti, fenomeno che danneggia gravemente il paesaggio e l’immagine della Sardegna.

L’Assessore della Difesa dell’Ambiente dott. Gianni Lampis e il Comandante del Corpo forestale e di vigilanza ambientale, dott. Antonio Casula hanno espresso il più vivo apprezzamento per il lavoro svolto dal personale dell’Ispettorato forestale di Iglesias e per il risultato raggiunto.


In questo articolo: