Thomas Castangia: il segretario del Pd vuole le primarie contro Zedda

Durissima polemica tra i civitiani e il Pd. Castangia: “Il Pd si allea con Alfano e Verdini e spara a palla contro l’amministrazione di Zedda”. La replica: “Sembrate i grillini”. Ieri l’ultimatum di Civati: Zedda scelga, o con noi o con il Pd

Polemica incandescente dopo la convention flop di Serdiana per il centrosinistra, dove Civati ha lanciato l’ultimatum al sindaco Zedda: o col Pd o col nuovo partito di sinistra, non ci possono essere alleanze. Una tesi in parte smentita nel suo profilo da un imbarazzato Thomas Castangia, organizzatore insieme a Michele Piras cdella riunione che ha reso decisamente più complicata la candidatura del sindaco Zedda.

Castangia prima apre a una “eccezionale alleanza a Cagliari con il Pd”, poi nel suo profilo litiga con alcuni esponenti del pd e accusa il partito: “Leggo di esponententi del Pd che parlano di cosa sarà possibile in città senza ricordarsi che il loro segretario cittadino Montaldo ha 1) chiesto le primarie 2) organizzato iniziative per sparare a palle contro l’amministrazione. Magari fare pace con il cervello prima di commentare.  C’è chi si allea con Alfano e Verdini e chi invece pensa far politica sia una cosa seria …. Capita“.  Frasi che la dicono lunga sulla tensione in atto nel centrosinistra cagliaritano. Con Enrico Pisanu del Pd che usa l’ironia: “Sembrate i 5S. A questo punto è meglio l’originale”. E Castangia insiste: “Semplicemente il csx come esperienza politica è finito e non per mia responsabilità ma perché il segretario del tuo partito ha scelto di sbaciucchiarsi con CL e mezza destra italiana”. Amen. 


In questo articolo: