Spaccio davanti alle scuole a Monserrato, 17enne denunciato dai carabinieri

Come già avvenuto soltanto pochi giorni fa l’impegno dei militari ha consentito anche stamattina di cogliere in flagranza di reato una cessione di marijuana avvenuta proprio all’esterno di un istituto superiore.

Continua con profitto l’attività dei Carabinieri di Monserrato volta a combattere lo spaccio di stupefacenti nelle vicinanze delle scuole. Come già avvenuto soltanto pochi giorni fa l’impegno dei militari ha consentito anche stamattina di cogliere in flagranza di reato una cessione di marijuana avvenuta proprio all’esterno di un istituto superiore. È stato pertanto denunciato uno studente diciassettenne. I carabinieri lo hanno visto cedere a un ragazzo di un anno più giovane di lui, cagliaritano, 3 grammi di marijuana contenuta in 3 involucri di plastica termosaldata. Lo spacciatore, che era giunto da casa propria a bordo di uno scooter, è stato sottoposto a una successiva perquisizione personale e sul ciclomotore che ha consentito di rinvenire nella sua disponibilità ulteriori 8 grammi dello stesso stupefacente confezionato in dosi. Il tutto è stato sequestrato, verrà debitamente custodito in attesa di essere versato presso l’ufficio corpi di reato del Tribunale di Cagliari previe analisi che verranno compiute dall’Agenzia delle Dogane del capoluogo presso il proprio laboratorio. L’acquirente, mai oggetto di analoga segnalazione, verrà invece segnalato in quanto assuntore alla Prefettura di Cagliari per eventuali provvedimenti amministrativi nei suoi confronti. Intanto l’autorità giudiziaria minorile informata dalla Stazione di Monserrato che ha proceduto ha disposto la misura pre-cautelare dell’accompagnamento in flagranza di reato del giovane con affidamento ai suoi genitori, nella speranza che questo episodio possa indurlo a mutare condotta per il futuro. I baby spacciatori sono avvertiti.


In questo articolo: