Cagliari, Truzzu rassicura: “Fioriere attorno ai tavolini dei bar nelle vie pedonali, auto controllate e colazioni assicurate”

Dopo le lamentele dei baristi, il sindaco Truzzu prevede “fioriere per delimitare le aree e far lavorare i baristi anche tra le 8 e le 10”. Polemiche per il passaggio delle auto: “Il carico e scarico c’è in tutte le città del mondo, ci saranno controlli della Municipale ed entreranno solo macchine di residenti e legate alle attività commerciali”

Hanno protestato per l’addio ai tavolini dalle otto alle dieci dal lunedì al venerdì, i baristi di via Garibaldi, via Manno e Corso Vittorio a Cagliari. Il ritorno delle auto nelle vie pedonali per due ore al giorno, weekend esclusi, ha portato a una rivolta dei titolari delle caffetterie: “Lavoriamo soprattutto con le colazioni, saremo ancora più in crisi”. Oggi l’annuncio dell’assessore comunale al Traffico Alessio Mereu: niente auto il sabato e la domenica, partenza a giugno. Il giorno esatto non è stato ancora definito ma, dopo le polemiche dei tavolini, interviene il sindaco Paolo Truzzu che, in esclusiva a Casteddu Online, spiega che la soluzione può essere dietro l’angolo: “Possiamo mettere delle fioriere a protezione dei tavolini dei bar, sto attendendo che gli uffici mi diano una risposta in tal senso. Vogliamo far continuare a far lavorare le attività in piena sicurezza. Alcune delle caffetterie coinvolte hanno già delle fioriere”, osserva Truzzu.
Certo è che il ritorno delle auto, per quanto solo per due ore dal lunedì al venerdì, ha fatto scoppiare le polemiche, in primis dall’opposizione. Truzzu, sul punto, è netto: “Nessuno vuole riportare le macchine, il carico e scarico c’è in tutte le città del monto, a Bruxelles è dalle 4 alle 11. Stiamo dando questa concessione solo ai residenti e alle attività commerciali. Ci saranno controlli della Municipale e i pass saranno consegnati solo a chi ne farà richiesta” e, ovviamente, dimostrerà di dover effettuare questo tipo di operazione. Tutte le altre auto? “Non entreranno”.