cagliari / 20 Marzo 2019

Franco di Cagliari, recordman delle multe: “Stritolato da Ztl e pochi parcheggi nel Corso, non posso venire a piedi da Monserrato”

Ha 72 anni e lavora da decenni in via Carloforte, Franco Salisci, a pochi passi dal Corso Vittorio. Nell’ultimo anno uno stipendio intero se ne è andato in fumo “per colpa della Ztl. Ormai ho un contratto col Comune per le multe da pagare. Vengo da Monserrato, ogni giorno per lavorare corro il rischio di essere multato”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA con tutta la rabbia del commerciante

Di
il-diavolo-sulla-sella / 19 Marzo 2019

Sardegna, altri 3500 giovani sono emigrati: come se tre paesi si fossero svuotati di colpo

I nostri giovani riportateli a casa, riportiamoli a casa. Nel 2018 altri 3.500 giovani sono andati via dalla nostra isola e sono solo i numeri ufficiali, molti altri sono migrati non passando per le vie ufficiali e l’iscrizione all’albo. Come se tre paesi della nostra isola come Seui, Sadali, Seulo si svuotassero di colpo in un baleno in un anno divenissero paesi fantasma, luoghi deserti

Di
cagliari / 18 Marzo 2019

“Cagliari, i pasti serviti ai malati dell’ospedale Businco sono immangiabili: costretti a chiedere cibo ai familiari”

“I pasti serviti ai ricoverati dei diversi reparti dell’Ospedale oncologico “Businco” di Cagliari, compresi i degenti della camera sterile del settimo piano, sono considerati immangiabili dagli ammalati”. Lo affermano Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”, e Giorgio Vargiu, responsabile regionale dell’Adiconsum, facendosi interpreti del grave disagio che riguarda quotidianamente centinaia di persone costrette in molti casi a “chiedere ai familiari di provvedere ai pasti”.

Di
cagliari / 17 Marzo 2019

Cagliari, un altro bambino avvicinato da un adulto sul social network Tik Tok: “Genitori, occhio alle trappole”

Luca Pisano dell'Osservatorio Cybercrime Sardegna denuncia: "ieri un bambino cagliaritano è stato avvicinato da un adulto che gli ha dato fastidio sul social Tik Tok degli adolescenti. Le sue manovre di avvicinamento hanno spaventato il bambino che non ha infatti dormito durante la notte. Si tratta di un uomo che cerca di attirare l’attenzione dei bambini, ballando in mutande o indossando la maschera dell’uomo ragno o di Superman"

Di
calcio / 16 Marzo 2019

Davide Astori, Daniele Atzori e i cori choc “Devi morire”: “Tifosi della Fiorentina, non siete sportivi, non siete uomini”

Davide Astori, Daniele Atzori: quell'assonanza assurda e fatale. Nel giorno del ricordo di Astori muore un tifoso del cagliari e i tifosi viola urlano "Devi morire" dagli spalti. Mister Luca Vaccargiu, Tecnico abilitato Uefa B su Casteddu Online: "Non siete sportivi, non siete uomini,  non avete cuore e non meritate assolutamente di godervi una partita di calcio"

Di
il-diavolo-sulla-sella / 13 Marzo 2019

Cagliari, immigrato rifiuta i soldi della nonnina in piazza del Carmine: la storia commuove Facebook

La vicenda, raccontata da una precaria dell’Università, si svolge nella piazza al centro delle polemiche per i bivacchi, le risse e lo spaccio. Protagonisti un’anziana e un migrante. Lei: “Ti ho detto di prendere i soldi”. Lui: “Non tenere il portafoglio per aria, è pericoloso. Non posso prenderli solo per averti accompagnato. Andiamo”. Lei: “Sei un bravo ragazzo. Però testardo”

Di
cagliari / 10 Marzo 2019

“Un nuovo scempio annunciato nel centro storico di Cagliari?”, è guerra sul nuovo palazzone

Nuovo palazzone a Stampace, ambientalisti all'attacco, ecco come sarà: "Sembra uno di quei dolci tipici della pasticceria inglese piazzato nel bel mezzo del centro storico: i ritrovamenti archeologici dell’area, tutelate con vincolo culturale e con vincolo paesaggistico, devono esser destinati alla fruizione pubblica e meritano un contesto decisamente migliore"

Di
Cronaca / 9 Marzo 2019

Stampace, il cartello di avviso ai…signori cani e l’ideale risposta: “Oh uomo, che figuracce mi fai fare..”

Il messaggio, come potete vedere dalla foto, è un invito al miglior amico di tutti noi. Le leggende raccontano che passo di lì il giorno successivo, letto l’invito anonimo incomincio a correre dietro al suo amico, abbaiando come fosse il cane di Live at Pompei, facendosi capire benissimo. E, come quel mitico fratello di razza, accordandosi la voce e schiarendola urlo: “o uomo che figuraccia mi hai fatto fare”

Di