hinterland / 30 Marzo 2020

Sardegna isolata, stop alle navi Tirrenia e tantissimi voli cancellati per le vacanze: “Difficile persino farsi rimborsare i biglietti”

L'analisi di Franco Turco: "Dopo la chiusura di Air Italy e il pignoramento dei conti di Tirrenia con il conseguente stop ai collegamenti per la Sardegna, adesso il delle compagnie lowcost che da segnali preoccupanti di cedimento. Praticamente tutte le compagnie hanno bloccato i rimborsi per le migliaia di voli annullati"

Di
cagliari / 29 Marzo 2020

“Come faremo ad aiutare le famiglie cagliaritane bisognose? Ci aspettano lacrime e il governo ci dà le briciole”

La presidente delle Politiche Sociali Antonella Scarfò: "Stiamo vivendo tempi duri per chi ha una famiglia da sfamare, per chi vive in un monolocale con 5 figli. Tempi bui per chi ha una Partita IVA, per chi non potrà più rientrare a lavoro perché l’azienda dichiarerà fallimento. Tempi amari per chi non ha più uno stipendio, ma dovrá comunque pagare luce, acqua, gas e affitto. Ci aspettano lacrime e lo Stato ci dà briciole"

Di
il-diavolo-sulla-sella / 28 Marzo 2020

L’esempio di Pula: ecco subito i soldi ai cittadini per pagare il cibo, il gas, le bollette e gli affitti

L’Amministrazione di Pula, in attesa degli interventi da parte del Governo e della Regione Sardegna, ha infatti stanziato 50.000 € di cui 10.000 € destinati all’acquisto immediato di generi alimentari e fornitura di bombole del gas e altri 40.000 € destinati al pagamento di bollette, utenze e affitti per coloro che stanno subendo un tracollo economico legato al mancato lavoro

Di
cagliari / 27 Marzo 2020

Cagliari, il sindaco Truzzu scrive alla Procura: “Troppe donne a rischio violenza durante la quarantena, vigilare su gesti inconsulti”

Via dunque alla predisposizione di un piano per la gestione del rischio di violenza di genere durante la quarantena per Codiv-19. Porta la firma del sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, dell'assessore alle Pari Opportunità Rita Dedola e della presidente della Commissione Pari Opportunità Stefania Loi, la richiesta inviata stamani alla Procura della Repubblica

Di
hinterland / 26 Marzo 2020

“Un decesso a Decimoputzu: grande mobilitazione di vigili del fuoco, carabinieri e protezione civile. Medici a mani nude”

L'intervento del medico Claudia Zuncheddu: "Solo dopo alcune di disorientamento generale, una volta forzata la camera del mio paziente, ai vigili del fuoco, dietro mia insistente richiesta, hanno provveduto a dotarmi dei loro dispositivi di protezione per consentirmi l’accesso alla camera del mio paziente e constatarne il decesso"

Di
cagliari / 25 Marzo 2020

Le nostre vite stravolte e quel fragile equilibrio che gli insegnanti ci aiutano a mantenere: grazie di cuore alla scuola di Su Planu

L'intervento di Sara Panarelli, giornalista e mamma: "Non entro nel merito dello sciopero proclamato per oggi. Modi, tempi, opportunità. Mi interessa invece il concetto chiave a più riprese ribadito dall'USB, che dall'odierno sciopero esula, sopravvivendogli: la didattica a distanza non è un obbligo, non siete obbligati a farla, denunciate i dirigenti che vi invitano a farla e fate barricate contro la tecnologia. Ma non si vergognano? Ma neanche un po'?Io invece voglio ringraziare, davvero di cuore, tutti i professori e la dirigenza in particolare dell'Istituto comprensivo di Su Planu, dove i miei figli frequentano le Medie, e più in generale tutti gli insegnanti che stanno seguendo con impegno, dedizione, cura e amore i nostri ragazzi. Perché, di sicuro, questi prof sono molto più coraggiosi, giudiziosi  e generosi di chi dovrebbe rappresentarli".   

Di
hinterland / 25 Marzo 2020

“Il figlio sardo e il suo papà morto nel Bergamasco: che tristezza, non potrà neanche portare la salma in Sardegna”

La storia struggente raccontata su Fb da Virginia Saba, stimata giornalista cagliaritana e fidanzata di Luigi Di Maio: "Vorrebbe riportarlo in Sardegna. Ma non si può. Verrà cremato tra centinaia di corpi e consegnato ai familiari chissà quando. E chissà quando avrà la sua degna sepoltura nella sua Terra" Oggi sono triste, molto. E arrabbiata.

Di