Cagliari, pugni e calci contro i carabinieri: nigeriano in manette

Pugni e calci contro i carabinieri, arrestato nella notte un 21enne nigeriano a Cagliari

Pugni e calci contro i carabinieri, arrestato nella notte un 21enne nigeriano.

Nel corso della serata i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Cagliari hanno tratto in arresto per resistenza, lesioni a pubblico ufficiale, rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale e danneggiamento un pregiudicato extracomunitario di nazionalità nigeriana, 21 anni, irregolare sul territorio nazionale.

I militari sono intervenuti intorno alla mezzanotte presso la pizzeria “Evolution” in via Mandrolisai, dove il giovane extracomunitario, probabilmente sotto l’effetto di sostanze alcoliche, ha avviato un’animata e violenta discussione con il proprietario dell’attività commerciale. Al sopraggiungere dei carabinieri il nigeriano si è rifiutato categoricamente di fornire le proprie generalità ed è stato invitato a salire a bordo della vettura militare al fine di essere sottoposto ad ulteriori accertamenti. A quel punto il giovane si è rifiutato nuovamente e ha reagito colpendo con calci, gomitate e pugni i militari e riuscendo a ferirne uno al volto.

Immobilizzato e ammanettato, il nigeriano si è dimenato violentemente e ha danneggiato lo sportello della vettura militare. E’ stato accompagnato presso le camere di sicurezza del comando provinciale in stato di arresto in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Il militare ferito se la caverà con qualche giorno di cure.


In questo articolo: