Cagliari, la truffa online: “Compro la camera, prima mandami i soldi”

Decine di cagliaritani contattati da una fantomatica cliente tedesca e da una banca della Costa d’Avorio dopo avere messo in vendita oggetti su Subito. it. Un ragazzo va dai carabinieri: “Prima di pagarmi, hanno chiesto a me un bonifico truffa di 157 euro”. Occhio alla trappola

di Jacopo Norfo

“Salve, scrivo dalla Germania. Sono interessato al tuo annuncio pubblicato su Subito.it, mi piace la cameretta che hai messo in vendita a 600 euro. Si, la compro proprio. Domani ti manderò i soldi”. Inizia così quella che per molti cagliaritani negli ultimi giorni è considerata una vera e propria truffa online. E che oggi ha spinto un giovane a fare denuncia ai carabinieri, ma non si tratta di un caso isolato: le segnalazioni sono decine.

Come funziona la truffa? “Il giorno dopo mi ha contattato una banca con la sede in Costa d’Avorio- racconta il giovane che ha denunciato l’inganno- dicendomi che era stata incaricata dalla cliente tedesca di effettuare il bonifico, e mi chiedeva l’Iban e tutti i miei dati personali. Sin qui tutto normale. Ma poi mi hanno chiesto la bellezza di 157 euro che avrei dovuto anticipare io, per effettuare le spese del pagamento internazionale. Della serie: prima ci fai un bonifico tu, poi pagheremo noi. Ho telefonato alla cliente, appena le ho posto le mie rimostranze ha attaccato il telefono. La beffa era servita: oltre ad avere tutti i miei dati personali, volevano evidentemente fregarmi i soldi”. Un caso che si sta ripetendo a macchia d’olio: molti altri cagliaritani che stanno mettendo annunci di vendita online sono stati contattati proprio dalla fantomatica acquirente tedesca e dalla banca africana. Occhio alle trappole, dunque.

jacopo.norfo@castedduonline.it


In questo articolo: