Cagliari, i tassisti furiosi contro le liberalizzazioni: “Guerra tra poveri, i clienti pagheranno corse salatissime”

La rabbia contro le “licenze facili” del Governo Draghi, i tassisti in corteo per la città: “C’è in gioco il futuro delle nostre famiglie, basta favoritismi alle multinazionali: le nostre corse costano poco”. La DIRETTA VIDEO della manifestazione sulla pagina Facebook di Casteddu Online.

È il giorno della protesta dei tassisti anche a Cagliari contro le liberalizzazioni previste dal Governo Draghi, quelle “licenze facili” che spalancherebbero le porte alla concorrenza. Sarebbe più semplice diventare tassisti e, in parallelo, l’offerta si allargherebbe. Una previsione nerissima per chi, da anni, scarrozza clienti da una parte all’altra della città e dal porto all’aeroporto. Ecco perché, oggi, in contemporanea con il resto d’Italia, i guidatori di taxi protestano. Un lungo corteo, da via dei Giudicati sino al Consiglio regionale in via Roma, per incontrare i vertici della politica regionale e chiedere sia solidarietà sia una dura presa di posizione contro le liberalizzazioni di Draghi.
“C’è in gioco il futuro delle nostre famiglie, no agli aiuti alle multinazionali, sarebbero troppo favorite”, spiegano i tassisti. Ricordando che “i prezzi delle nostre corse, qui a Cagliari, sono decisi dal Comune e sono bassi. Con le liberalizzazioni, questa la previsione, “i prezzi saliranno anche quattro o cinque volte in più”.


In questo articolo: