apertura1 / 30 Giugno 2022

Cagliari, la disperazione di un malato: “Esami e impegnativa fatti, aspetto da gennaio la visita diabetologica al Brotzu”

Giura di avere tutti i documenti in regola, Giampaolo Aru, 47 anni: "Esami delle urine e del sangue fatte, ho anche l'impegnativa ma sono 7 mesi che aspetto la chiamata per essere visitato. Devo fare i controlli anche alle carotidi e ai piedi. Mi hanno risposto che ricevono tante email e che, prima o poi, mi faranno sapere: sto portando avanti la mia battaglia per il diritto alla salute". GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Di
apertura1 / 30 Giugno 2022

Poetto blindato e deserto, il Tar lascia una speranza ad Angelo Cerina del Lido: “Il danno è risarcibile”

I giudici non bloccano i divieti di transito e sosta decisi dal Comune per il giro d'Italia femminile ma riconoscono che "il danno lamentato è comunque risarcibile". La decisione finale il 22 luglio, il patron de Il Lido pubblica un video della passeggiata del lungomare deserta e senza un solo spettatore e sorride: "La sentenza di oggi ci autorizza ad andare avanti"

Di
apertura / 30 Giugno 2022

Cagliari, l’odissea rovente al pronto soccorso del Brotzu tra anziani con vertigini e malati arrivati dal Sulcis e Terralba (VIDEO)

Le attese? Ancora lunghe, al pronto soccorso non si entra subito e, fuori, c'è un vigilantes e il nastro biancorosso. E, tra il Sirai di Carbonia al collasso e Oristano che non offre tutti i servizi, gli arrivi sono in aumento. Il caldo torrido non aiuta, l'unico gazebo esterno è insufficiente. Le storie di Silvano Manconi e Antonio Nocco. GUARDATE le VIDEO INTERVISTE

Di
cagliari / 30 Giugno 2022

I tassisti di Cagliari: “Abbiamo il Pos ma guadagniamo poco e siamo strozzati dalle banche”

Multa sicura da oggi se il cliente non può pagare col bancomat, chi guida i taxi giura di essere già pronto ma di avere le tasche più vuote. Mario Mirabella: "Benzina più cara di 400 euro al mese, 3 euro per lo scatto di partenza sono troppo pochi". Massimo Orrù: "Un euro e dieci centesimi al chilometro, meglio aumentarlo a 1,30. Tanti clienti vogliono pagare col Pos, i contanti stanno sparendo"

Di
apertura1 / 29 Giugno 2022

Malamovida a Quartu, Milia tira dritto: “Le regole vanno rispettate, chi non è d’accordo se ne faccia una ragione”

Il sindaco non torna indietro dopo gli ultimi provvedimenti, incluso lo stop alla musica all'1 e il divieto di pubblicità degli eventi nei locali: "La maggior parte dei quartesi è con noi, i leoni da tastiera o qualche improvvisato organizzatore turistico non ci faranno cambiare idea. Il turismo vale il 7% del Pil, in Italia il 12: colpa anche del mancato rispetto delle leggi"

Di Paolo Rapeanu