“Assurdi lavori del Corso: tagliano di nuovo la strada per collegare i negozi ai servizi”

Marcello Roberto Marchi e la rabbia dei residenti del Corso, i lavori finiscono e poi ripartono di colpo: “Ma non potevano farlo fare prima, obbligando proprietari e utenti a farlo in corso  d’opera? Quanto  sta  accadendo  é  a mio parere da terzo  mondo”

Hanno rifatto  le strade del centro storico ed i lavori sono stati appena collaudati ma ritornano  escavatori,  picconi e operai e camion per tagliare il nuovo sedile  stradale. Motivo : collegare negozi e abilitazioni ai sottoservizi. Ma non potevano farlo fare prima, obbligando proprietari e utenti a farlo in corso  d’opera? Quanto  sta  accadendo  é  a mio parere da terzo  mondo. Ho fatto il Sindaco 50 anni fa nel mio Comune di nascita e quando abbiamo rifatto le strade del Paese, l’ufficio tecnico comunale ha previsto gli allacci di tutti i servizi sia alle vecchie utenze sia per le aree edicabili, convocando tutti gli interessati ad adeguarsi alle prescrizioni. Perché  non sarebbe stato possibile 50 anni dopo a Cagliari ? Domanda  da porre a chi ha redatto e approvato i progetti. Intanto le strade appena fatte a nuovo, sono di nuovo tappezzate.

Marcello Roberto Marchi