Si fingono “poveri” per farsi curare gratis, multa salata per un cagliaritano e un quartese

In due sono riusciti a “rubare” oltre mille euro, ottenendo visite e esami clinici a costo zero. La Guardia di Finanza, però, li ha beccati: due uomini, adesso, dovranno pagare una multa a tre zeri. Ecco quanto

Sono riusciti, con l’inganno, a ottenere visite e esami clinici gratis: il ticket sanitario, un cagliaritano e un quartese, nel 2016, non l’hanno mai visto nemmeno in foto. Come mai? Semplice: hanno falsificato le loro dichiarazioni dei redditi. In pratica, hanno fatto credere di guadagnare una cifra che poteva permettere di usufruire del ticket sanitario. Sono riusciti così a “beffare” sia ospedali pubblici sia cliniche private, un cagliaritano e un quartese. I due, però, non hanno fatto i conti con la Guardia di Finanza. Gli uomini della seconda compagnia di Cagliari hanno anche scoperto che, tra un esame e una visita, sono riusciti a “rubare” 1207 euro. Il cagliaritano dovrà pagare una multa da 2073 euro, il “collega furbetto” quartese, invece, “solo” 1548.