Tamponi, fine dell’incubo a Cagliari: l’Ats aumenta le postazioni alla Cittadella di via Romagna

Dopo lamentele, rabbia e svenimenti sotto il sole cocente l’Ats corre ai ripari: “Grazie anche alla Protezione Civile. I cittadini hanno rispettato gli appuntamenti, non devono venire se non sono convocati”

Situazione normalizzata oggi alla Cittadella della Salute, nel padiglione N, dove vengono effettuati i tamponi molecolari per la verifica della presenza del virus Covid-19. “Abbiamo risposto immediatamente all’appello dei cittadini – spiega il commissario straordinario di Ares Ats Sardegna Massimo Temussi -. Ieri la situazione è diventata critica, complici le condizioni climatiche con  elevate temperature, per le lunghe file di persone in attesa senza alcuna prenotazione. Le misure messe in atto, con l’aumento delle postazioni di accettazione e di tamponamento, hanno permesso di smaltire velocemente oggi le persone in attesa, con la verifica puntuale delle prenotazioni”.

 

 

“I cittadini hanno risposto al nostro appello di rispettare gli appuntamenti e di non venire senza alcuna convocazione. Ringraziamo per la collaborazione la Protezione Civile che, anche oggi, è presente sul posto  per dare eventuale supporto alle persone, sopratutto bambini e anziani”.