apertura1 / 17 Giugno 2020

Scuole aperte il 14 settembre in Sardegna, ma è caos sulle norme anti Covid

L’assessore Biancareddu: “La Regione farà la sua parte ma lo Stato non può darci le linee guida all’ultimo momento e lasciarci senza sapere come e dove possiamo aprire. Non ci dicono come devono essere i banchi, se è sufficiente il distanziamento ipotizzato di 1 metro e ottanta. Quali scuole hanno gli spazi necessari e quali no. Iscol@? Non sarà smantellato”

Di
Angolo dei lettori / 17 Maggio 2020

Progetto pilota in Sardegna per il rientro a scuola, un gruppo di genitori scrive a Solinas

La lettera: "Ci rivolgiamo a lei per chiedere come mai la Sardegna, con una situazione epidemiologica così favorevole, relativamente al COVID19, non ha chiesto al governo centrale di poter anticipare il rientro a scuola almeno per le classi conclusive di un ciclo (5° elementare e 3° media) anche solo su base volontaria e, soprattutto, come banco di prova per il prossimo anno scolastico, continuando a garantire la didattica a distanza per i bimbi immunologicamente più fragili"

Di
Cronaca / 10 Maggio 2020

Monserrato, ecco i devices agli alunni per la didattica a distanza: “La nuova scuola con le giuste relazioni tra compagni e insegnanti”

LA SCUOLA A MONSERRATO NELL'ANNO DEL CORONAVIRUS- Caterina Argiolas, insegnante e consigliera comunale a Monserrato: "Le relazioni affettive con i compagni e con i propri insegnanti sono il motore dei processi formativi, i docenti sanno bene che devono trovare il modo di tenerle attive anche in un momento storico dominato dalla distanza"

Di
cagliari / 25 Marzo 2020

Le nostre vite stravolte e quel fragile equilibrio che gli insegnanti ci aiutano a mantenere: grazie di cuore alla scuola di Su Planu

L'intervento di Sara Panarelli, giornalista e mamma: "Non entro nel merito dello sciopero proclamato per oggi. Modi, tempi, opportunità. Mi interessa invece il concetto chiave a più riprese ribadito dall'USB, che dall'odierno sciopero esula, sopravvivendogli: la didattica a distanza non è un obbligo, non siete obbligati a farla, denunciate i dirigenti che vi invitano a farla e fate barricate contro la tecnologia. Ma non si vergognano? Ma neanche un po'?Io invece voglio ringraziare, davvero di cuore, tutti i professori e la dirigenza in particolare dell'Istituto comprensivo di Su Planu, dove i miei figli frequentano le Medie, e più in generale tutti gli insegnanti che stanno seguendo con impegno, dedizione, cura e amore i nostri ragazzi. Perché, di sicuro, questi prof sono molto più coraggiosi, giudiziosi  e generosi di chi dovrebbe rappresentarli".   

Di