apertura / 10 Ottobre 2019

Cagliari, getta i sacchetti della spazzatura a Monte Claro: 600 euro di multa a una mamma

Cartelle di pazienti con dati sensibili abbandonate a Sa Scafa. Guerra del Corpo forestale alle discariche abusive: in pochi mesi tra Cagliari e Provincia 19 denunciati, 14 discariche sequestrate, 5 automezzi utilizzati per il trasporto illegale confiscati e 44 multe per un importo complessivo di 85 mila euro. L’appello ai cittadini: “Segnalate anche in forma anonima"

Di
apertura / 10 Settembre 2019

La rabbia di una mamma cagliaritana: “Mia figlia morta in Svizzera per colpa di psicofarmaci vietati ai minori”

Rita Argiolas, nata a Cagliari e emigrata da anni a Castione, in Svizzera, è la madre di Alessia Tosoni, morta dopo essere stata travolta da un treno: “Mia figlia utilizzava medicine, prescritte da due medici, ‘inadatte’ alla sua età, 16 anni. Prima aveva avuto rapporti sessuali con un maggiorenne. Ho denunciato il fatto e, dopo che lei si era ferita volontariamente a scuola, le autorità me l’hanno portata via. Voglio giustizia”

Di
apertura1 / 6 Settembre 2019

Carlotta, mamma sarda disperata: “Non vedo i miei due figli da dieci anni”

Il divorzio, poi le difficoltà economiche. Carlotta, 35enne residente nell’hinterland di Cagliari, ha “perso” i suoi figli nel giro di pochi mesi: "Sono andata a organizzarci una nuova vita con un lavoro sicuro nel nord Italia, al mio ritorno hanno portato i miei tesori in comunità. So solo che sono stati adottati, posso almeno vederli? Sono pur sempre la loro madre naturale"

Di
hinterland / 10 Maggio 2019

Monserrato, “mia mamma lasciata per 12 ore su una barella al Policlinico”. L’ospedale: “Non era in gravi condizioni”

La denuncia della 48enne cagliaritana Roberta Manca: "Mia mamma ha 78 anni e a gennaio ha avuto un ictus, ieri sera tremava alle gambe e alle mani ed è stata portata in ambulanza al pronto soccorso, dalle 21:20 alle 8:10 nessun medico l'ha visitata e ha passato la notte dentro uno stanzone insieme ad altre persone". La replica dell'ospedale: "C'erano casi molto più urgenti di quello della signora, alla quale è stato assegnato un codice verde"

Di