Quartu, Delunas pronto a revocare dimissioni:”Ma serve accordo col Pd”

Stefano Delunas spiega i motivi delle sue dimissioni e si dice pronto a revocarle purché si firmi un’intesa col Pd locale, provinciale e regionale

A due giorni dalle dimissioni dalla carica di sindaco di Quartu Sant’Elena, presentate durante il Consiglio Comunale di martedì scorso, Stefano Delunas spiega i motivi della sua scelta. “Come comunicato ieri mattina al Segretario Regionale del Partito Democratico Renato Soru – si legge in una nota – ho deciso di lasciare la guida dell’Amministrazione Comunale perché non condivido il fatto che dopo i tanti ramoscelli di ulivo consegnati al Pd locale nelle ultime settimane, e dopo aver teso ancora una volta la mano al partito anche ieri durante la seduta del Consiglio, persiste un atteggiamento di chiusura totale nei miei confronti. Non ritengonaccettabile che i vertici locali, in virtù di un poco realistico ‘appoggio esterno’, possano pensare di tradirmi per i prossimi 5 anni”.

Delunas smentisce categoricamente che alla base delle dimissioni ci siano problemi personali. “Ho detto anche ieri mattina  – spiega – che i miei sono problemi esclusivamente politici. E ho ribadito che dovremo risolverli tutti insieme. Possiamo farlo attraverso un accordo scritto che delinei esattamente che cosa vuole fare il Pd locale per assicurare lealtà al sindaco e risolvere le emergenze della città. Quest’accordo dovrà essere sottoscritto con tutte le firme dei responsabili locali, provinciali e regionali, me compreso, e poi reso noto attraverso un comunicato stampa congiunto. Qualora si arrivasse alla firma di questo documento, esplicitato anche tramite una conferenza stampa alla presenza mia e di Renato Soru, sono pronto a revocare le dimissioni presentate ieri in Consiglio”.


In questo articolo: