Medio Campidano, le cornacchie devastano i raccolti

Dopo l’allarme cornacchie, già preso in carico dall’assessore regionale all’Agricoltura Gabriella Murgia, arrivano le prime immagini dei raccolti distrutti dai volatili.

Dopo l’allarme cornacchie, già preso in carico dall’assessore regionale all’Agricoltura Gabriella Murgia, arrivano le prime immagini dei raccolti distrutti dai volatili. ” Dopo le inondazioni della scorsa estate – spiega Michele Melis di UNIDOS Serramanna – anche questa sembra non promettere bene”.

Nelle campagne del centro del Medio Campidano, le angurie, pronte al raccolto per essere poi immesse sul mercato, sono rovinosamente beccate. Sembra che non siano nemmeno sufficienti gli espedienti adottati dagli agricoltori per far allontanare i golosi pennuti dal frutto estivo. Cassette di plastica e spaventapasseri non fermano le cornacchie che, affamate, distruggono interi raccolti, mettendo ancor più in ginocchio un settore già fortemente compromesso.