Inciviltà a Samassi: distrutte le croci e la statua della Madonna nell’oasi di Sant’Isidoro

Sono state distrutte tutte le croci riposte con cura per la via Crucis e la statua della Madonna di Lourdes, situata all’interno di una piccola grotta, presa a sassate.

Indignazione e sgomento dei samassesi per gli atti vandalici compiuti nell’oasi di Sant’Isidoro a Samassi. Sono state distrutte tutte le croci riposte con cura per la via Crucis e la statua della Madonna di Lourdes, situata all’interno di una piccola grotta, presa a sassate. Non un semplice atto vandalico, ma uno sfregio all’intera comunità che, da anni, si prende cura della chiesa campestre situata a pochi chilometri di distanza dal centro abitato.

Si erano appena conclusi i festeggiamenti in onore del Santo protettore degli agricoltori. Domenica infatti, dopo la consueta processione a piedi per le vie del paese, con gruppi folk proventi da vari centri della zona, “traccas” e decine di fedeli diretti all’oasi di San’Isidoro, e la festa, ignoti hanno dato sfogo alla propria inciviltà sfregiando i simboli sacri adiacenti al santuario. Un gesto ampiamente condannato dalla comunità che riflette e su quanto accaduto e condanna chi ha compiuto questi atti.


In questo articolo: