Lo strike di Daniela Medda, trapiantata sarda di cuore: “Sono diventata campionessa di bowling”

Nata a Cagliari e cresciuta a Nureci, Daniela Medda da cinque anni vive grazie a un cuore nuovo: “Ho già vinto una medaglia d’oro nel bowling, voglio continuare a superare tutte le salite che mi riserverà la vita”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

È la campionessa in carica della pattuglia di atleti sardi trapiantati che, tra qualche settimana, gareggeranno in quel di Newcastle in Inghilterra per il World Transplant Games. Daniela Medda di Cagliari è una trapiantata di cuore. La sua vita cambia cinque anni fa, e l’ospedale Brotzu diventa la sua nuova “casa” per qualche tempo. Intervento perfettamente riuscito, cuore nuovo e tanta voglia di vivere una nuova vita: “Ho iniziato ad andare in bicicletta, ma poi non ho più potuto a causa di problemi di salute post trapianto. Già da prima facevo bowling”, confessa la Medda, “e allora ho continuato a farlo, vincendo la prima medaglia d’oro della mia vita” agli Etdsc di Cagliari. Adesso, c’è tutta l’intenzione di ripetere l’impresa in Inghilterra.

 

“Ho qualche difficoltà nel tenere in mano la boccia, ma nulla di grave”, assicura la trentanovenne, “dopo cinque anni la mia vita è totalmente cambiata” ma all’insegna “della normalità, faccio tutto quello che fanno gli altri con qualche problema legato al trapianto. Il mio sogno? Riuscire sempre a superare le salite che mi ritroverò durante l’esistenza”.