Guerra Zedda-Civati, il sindaco: “Siete come i fidanzati mollati”

Si spacca il centrosinistra a Cagliari, Zedda litiga con i civatiani. Il sindaco: altro che slancio politico, i civatiani sanno di fidanzati mollati. La replica di Civati e Castangia: Zedda è come la parte debole della coppia, che pur di non essere mollato dal Pd cerca di compiacerlo in ogni modo

Si spacca il centrosinistra a Cagliari, Zedda ora litiga con i “civatiani” mentre il Pd ancora non scioglie il rebus sulla sua ricandidatura a sindaco. Definisce la minoranza Dem così, il sindaco di Cagliari, in un’intervista pubblicata su Dire,it” “Mi sento abbastanza tirato per la giacca. So che si è formato un gruppo parlamentare che si chiama Sinistra italiana, ma nessuno mi ha avvisato dello scioglimento di Sel e della formazione di un nuovo partito. Suggerirei comunque in una fase così difficile per il nostro Paese, nonostante i mal di pancia e i dissapori, di stare insieme– conclude Zedda-. Anche perché alcuni atteggiamenti da parte di alcuni ex del Pd che stanno guardando verso Sel, come Fassina o Civati, sanno più di fidanzati mollati in malo modo, che di grande slancio politico”. 

Non si è fatta attendere la risposta di Pippo Civati: “Mi dispiace che si usi il dileggio nei confronti di chi ha fatto una scelta impegnativa, da parte di esponenti di Sel che dovrebbero salutarla con favore. Dispiace perche” era gia’ successo a luglio, quando mi fu detto che non mi dovevo occupare di Sardegna perche” sono di Monza (pensate un po”)”. Pippo Civati va all”attacco del sindaco di Cagliari Massimo Zedda, dopo le dichiarazioni del primo cittadino durante un incontro del Pd organizzato a Cagliari, durante il quale Zedda aveva ironizzato sul leader di Possibile e su Stefano Fassina (“alcuni atteggiamenti sanno piu” di fidanzati mollati in malo modo, che di grande slancio politico”, le parole sabato scorso del sindaco cagliaritano di Sel che va verso la ricandidatura in alleanza col Pd).
“Faccio solo una banale considerazione:- scrive Civati sul suo blog- quando insisto sull”autonomia lo faccio solo in termini politici, non personali. A Cagliari e a Milano, purtroppo, si e” scelto di seguire un modello diverso, quello di sostenere lo schema dell”alleanza con il Pd. E qualche giorno fa e” stato lo stesso Pd, dalla viva voce di Renato Soru, a chiedere chiarezza ”O con noi o contro di noi”, in un perfetto schema renziano”.

E intanto anche Thomas Castangia, leader dei civatiani a Cagliari, va giù duro: “Vedo che il Sindaco di Cagliari nonostante altri si siano visti bene dall’entrare nel recente dibattito interno al suo partito si lascia andare con dichiarazioni offensive e scomposte. Capisco che pensi che tutto questo gli sia indispensabile per ottenere l’investitura del PD ma almeno non si metta a commentare lo slancio politico altrui visto che le operazioni che sta mettendo in campo guardano tutte al suo ombelico ed alla contingenza e non brillano certo per slancio politico ed ideale. Altrimenti il rischio è proprio quello di apparire come la parte debole della coppia che pur di non essere mollato prova a compiacere il partner in ogni modo possibile….esattamente quello che rimprovera ad altri in modo superficiale”. 


In questo articolo: