“Ciao zia Federica Angius, fai buon viaggio: mi mancheranno i tuoi consigli e le tue premure”

Il toccante ricordo di Ignazio Cara, nipote di Federica Angius, avvocata e politica quartese scomparsa a 45 anni: “Continuerò a vivere col sorriso, come tu avresti voluto. Ora sei un angelo, lo sei stato anche sulla terra”

Un lutto immenso, centinaia di messaggi di cordoglio da parte del mondo politico e dell’avvocatura sarda, ma anche di conoscenti e amici di Federica Angius, avvocatessa e politica di Quartu Sant’Elena scomparsa oggi a quarantacinque anni. Conosciuta e stimata, sia sul lavoro, sia in politica, sia nella vita di tutti i giorni. Da anni stava lottando contro un tumore ed è sempre riuscita a continuare a seguire tutte le sue varie attività, sempre con forza e sorriso. Tra i tanti ricordi c’è quello del nipote Ignazio Cara. Parole toccanti, le sue, che con semplicità riescono a tracciare un ricordo fedele della Angius. Eccolo, di seguito.

“Non riesco ad immaginare la mia vita senza te vicino, zia Federica, con i tuoi consigli e le tue premure. Lasci un vuoto incolmabile nel mio cuore e in quello di tutte le persone che ti hanno conosciuta. Il dolore è tanto che ho quasi la sensazione di non riuscire a superare questo momento ma poi penso a te alla forza alla tua determinazione a come affrontavi le difficoltà della vita e mi dico che non posso lasciarmi sopraffare dalla sofferenza, devo continuare a vivere col sorriso come tu avresti voluto. Ora sei un angelo, lo sei stata anche sulla terra, veglierai su di noi e ci sarai sempre accanto col tuo dolce ricordo. Riposa in pace, zia Federica”.