Cagliari, piazzale Trento blindato: “Mercatino vietato, pronti a controllare anche via Po e via Simeto”

La polizia Municipale, insieme a polizia e carabinieri, si prepara a transennare il piazzale meta, ogni domenica, di migliaia di persone: “Controlleremo anche tutte le vie sino alla rotonda di via Po. Chiunque sarà trovato in giro senza motivo sarà denunciato”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

La task force è dietro l’angolo. Domani, il mercatino di piazzale Trento a Cagliari, è bloccato, giustamente, per evitare qualunque tipo di contatto ravvicinato tra le persone. Il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu ha già firmato l’ordinanza, quanto mai necessaria in un’area nella quale si ritrovano migliaia di persone, tra venditori e clienti. E la polizia Municipale, insieme ai colleghi di polizia e carabinieri, è pronta a schierare molte pattuglie per presidiare la zona, che nelle prossime ore sarà transennata: “Avremo dieci pattuglie pienamente operative sin dalle prime ore della notte”, spiegano dal comando di via Crespellani, “siamo pronti a denunciare eventuali venditori o clienti che, nonostante i divieti, saranno trovati a girare attorno all’area, oltre che tutte quelle persone sprovviste di una valida motivazione per trovarsi lì”. Ma il mercatino, ormai da anni, non è solo in piazzale Trento. Oggetti di ogni tipo, infatti, vengono venduti anche sui marciapiedi di viale Trento, viale Trieste, via Po (sino alla rotonda) e via Simeto.

“Siamo pronti a controllare anche quelle zone. Speriamo davvero che tutti i cagliaritani abbiano recepito il messaggio del dover stare a casa e uscire solo per quei chiari e comprovati motivi previsti dal decreto del Governo”.


In questo articolo: