apertura1 / 13 Settembre 2019

Ragazza morta di meningite a Sassari, prosegue l’indagine epidemiologica

Dall’indagine epidemiologica effettuata dal Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’ATS Sardegna è emerso che sabato scorso la ragazza deceduta per un’infezione da meningite sepsi meningococcica ha trascorso alcune ore in una discoteca nel Comune di San Teodoro. La ASSL: "Attenzione ai casi di febbre che si possano presentare nei prossimi cinque giorni sulle persone che hanno frequentato lo stesso locale nella notte tra sabato e domenica"

Di
cagliari / 13 Settembre 2019

Domenica a Cagliari una giornata dedicata alle protesi

L'iniziativa è stata organizzata dal Marco Conte, responsabile dell'equipe di Ortopedia e Traumatologia dello sport del Policlinico Città di Quartu, con il patrocinio dell'amministrazione comunale di Cagliari. Sarà l'occasione per far visitare il capoluogo sardo a duecentoquaranta pazienti che, in arrivo da tutta la Sardegna ma non solo, avranno in comune tra loro il fatto di essere stati sottoposti ad un intervento di inserimento protesi

Di
apertura1 / 13 Settembre 2019

Cagliari, per il “nuovo” Anfiteatro romano servono soldi: “Chiederò i milioni alla Regione e all’Europa”

Un milione di euro, ma forse anche qualcosa in più, ecco quanto serve per finire i lavori all'Anfiteatro romano. Poi, almeno 40mila euro all'anno per manutenzioni ordinarie. Paolo Truzzu: "È un bene di tutta la Sardegna. Quando torneranno i concerti potenzierò il sistema di trasporto pubblico per far arrivare sin qui gli spettatori". GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Di
area-vasta / 13 Settembre 2019

“Chi pagherà le sanzioni milionarie inflitte da Antitrust ad Abbanoa? Il Tar del Lazio conferma la decisione”

“Chi pagherà le sanzioni milionarie inflitte da Antitrust ad Abbanoa? Non è giusto che le paghino pro quota i cittadini tartassati." Così l'ex sindaco di Alghero Marco Tedde commenta l'ordinanza di ieri con la quale il Tar Lazio ha confermato il provvedimento dell'Antitrust che ha nuovamente condannato il gestore del servizio idrico al pagamento della sanzione di 3.850.000 euro per pratiche aggressive contro i sardi. Ma l'ha anche condannata ad una sorta di "autodafé" consistente nella pubblicazione a pagamento sulla stampa sarda di un comunicato in cui ammette di avere esercitato pratiche commerciali scorrette contro i sardi”.

Di