Tendiamo una mano a Claudia, per il viaggio della sua salvezza

A Capoterra una storia commovente: il fratello dona un rene alla sorella malata, ora servono soldi per la trasferta all’ospedale di Pisa. E le associazioni del paese si mobilitano

“I biglietti della Sottoscrizione a Premi “TENDIAMO UNA MANO A CLAUDIA” sono disponibili da lunedì 3 agosto. Se condividete questo messaggio e’ per una giusta causa”. LO scrive il locale L’oscar di Simone Frau a capoterra, dove sta andando in scena una vera e prorpia gara di solidarietà. Perchè una ragazza del paese, Claudia Garau, soffre da anni di insufficienza renale. Ora il fratello Mattia ha preso la coraggiosa e amoprevole decisione di regalarle un rene, ma per salvarla occorre un’operazione all’ospedale Cisanello di Pisa. Una storia tormentata, quella di Claudia, con un’altra operazione non riuscita quando aveva 26 anni. Ora ne ha 32 e servono soldi per il suo viaggio della speranza, per aiutarla a raccogliere i soldi per la trasferta a Pisa. Per questo in tanti a Capoterra, a cominciare dalle associazioni, si stanno mobilitando per lei. 


In questo articolo: