“Tante serrande abbassate, sarà l’anno dei fallimenti con lo sblocco dei licenziamenti”

A Radio CASTEDDU, Cristiano Ardau, segretario regionale UilTucs interviene sul caso Conforama chiusa a San Sperate, e tante altre attività che sono state costrette ad abbassare le serranda in questo ultimo anno. E l’allarme con lo sblocco dei licenziamenti

Conforama, sulla 131 a San Sperate, chiusa: cosa succede? A Radio CASTEDDU, Cristiano Ardau, segretario regionale UilTucs: “È un’attività che ha deciso di chiudere, di ricorrere alla cassa integrazione. Ci sono ovviamente gli accordi nazionali ma è una situazione emblematica, nel senso che ci sono tante attività che sono costrette a fare decisioni diverse perché hanno degli andamenti e delle vendite fortemente pregiudicati da bassi consumi.  Le persone nel territorio hanno guadagnato di meno, hanno meno soldi a disposizione e quindi poi non comprano e se le attività aprono ma non vendono, non è assolutamente economico. Questa potrebbe essere la motivazione.
Ci sono anche altre attività che hanno fatto scelte simili. Gli alimentari hanno avuto incrementi consistenti ma altre categorie del commercio sono in crisi e tante serrande verranno abbassate: sarà l’anno dei fallimenti e dei default quando verrà ritirato il blocco dei licenziamenti”.
Risentite qui l’intervista a Cristiano Ardau del direttore Jacopo Norfo e di Paolo https://www.facebook.com/castedduonline/videos/927265384779089/
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU