Svolta al Brotzu, al Businco e al Microcitemico: riprendono tutte le visite

Dopo il lungo periodo legato alla crisi del Covid, ecco il piano per “snellire” le liste con i tanti nomi di sardi in attesa di essere visitati: “Saranno recuperate tutte entro qualche mese”

L’Arnas Brotzu ha approvato il piano di rientro delle liste d’attesa per le attività ambulatoriali. Con un grande sforzo organizzativo e di ottimizzazione delle risorse interne, l’Arnas Brotzu ha approvato il piano di rientro delle liste d’attesa per le attività ambulatoriali dei tre presìdi (San Michele, Businco e Cao) “Con l’adozione di specifiche misure di carattere organizzativo per garantire le condizioni di sicurezza per operatori e pazienti, si arriverà a fornire lo stesso numero di attività ambulatoriali come in epoca pre-covid. – Spiega il commissario straordinario Paolo Cannas “Lo smaltimento delle liste d’attesa sarà reso possibile anche grazie al rinnovamento del parco tecnologico e alla riorganizzazione dei percorsi logistici.

 

“Nel piano si prevede l’erogazione delle attività dalle ore 8 alle ore 20 e con massimo 2/3 persone ogni ora. Al momento attuale si stima che nell’arco di qualche mese verranno recuperate le prestazioni sospese rilevate al 31/12/2020, riservando maggiore attenzione e priorità alla riduzione dei volumi per le attività che non possono essere rimandate al territorio e per cui l’ARNAS G. Brotzu è HUB di II livello. Inoltre, l’Azienda è impegnata nel potenziamento della telemedicina, in particolar modo per le prestazioni ambulatoriali di controllo, in cui si rende necessario il monitoraggio clinico del paziente. In un’ottica di miglioramento della qualità dell’assistenza, si stanno superando le criticità del reparto di ortopedia. Grazie alla collaborazione con l’ATS e con l’AOU di Cagliari, è stato possibile alleggerire il reparto , riportare alla normalità il volume di attività e allo stesso tempo iniziare a smaltire i pazienti sospesi accumulati nell’ultimo mese


In questo articolo: