cagliari / 1 Luglio 2022

Cagliari, mega sciopero delle addette alle pulizie del Brotzu: “Turnazioni saltate nei weekend e doppi turni folli”

Sono 130, pronte a non pulire il più grande ospedale sardo e anche il Businco. I motivi? Più ore, all'improvviso, e un weekend libero ogni 7 settimane. Orietta Marci: "Ho una madre malata da accudire, non posso lavorare anche dalle 17 alle 22: l'ultimo mese ho preso 1250 euro con notturni e festivi". Sara Pisano: "Tre figli ai quali badare, faccio il part time e mi danno 890 euro ma arrivo da Villacidro e devo iniziare il turno alle 6 del mattino"

Di
apertura1 / 30 Giugno 2022

Cagliari, la disperazione di un malato: “Esami e impegnativa fatti, aspetto da gennaio la visita diabetologica al Brotzu”

Giura di avere tutti i documenti in regola, Giampaolo Aru, 47 anni: "Esami delle urine e del sangue fatte, ho anche l'impegnativa ma sono 7 mesi che aspetto la chiamata per essere visitato. Devo fare i controlli anche alle carotidi e ai piedi. Mi hanno risposto che ricevono tante email e che, prima o poi, mi faranno sapere: sto portando avanti la mia battaglia per il diritto alla salute". GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Di
apertura / 30 Giugno 2022

Cagliari, l’odissea rovente al pronto soccorso del Brotzu tra anziani con vertigini e malati arrivati dal Sulcis e Terralba (VIDEO)

Le attese? Ancora lunghe, al pronto soccorso non si entra subito e, fuori, c'è un vigilantes e il nastro biancorosso. E, tra il Sirai di Carbonia al collasso e Oristano che non offre tutti i servizi, gli arrivi sono in aumento. Il caldo torrido non aiuta, l'unico gazebo esterno è insufficiente. Le storie di Silvano Manconi e Antonio Nocco. GUARDATE le VIDEO INTERVISTE

Di
apertura / 23 Giugno 2022

“La gestione del Brotzu è un disastro annunciato, questa inerzia può portare persino all’interruzione del servizio pubblico”

Attilio Carta, segretario della Uil, parla di "gravissima situazione gestionale al Brotzu" e non esclude proteste eclatanti: "Oramai il Brotzu è come una grossa nave da guerra vistosamente inclinata, per volontà sempre più palesi, in attesa del colpo di grazia per affondarla definitivamente. Questa è la politica sarda"

Di
apertura1 / 20 Giugno 2022

“Turni cambiati al Brotzu dopo 18 anni e mezzo, mi farò licenziare per poter stare con mia figlia”

Dalla gioia di essere diventata mamma alla decisione, di questi tempi, choccante. Giorgia Putzu, 41enne di Quartu, sta per dire addio a uno stipendio sicuro: "Ho scritto all'azienda e anche ai sindacati per essere tutelata, ma sinora non è cambiato nulla. Da quando hanno cambiato l'appalto delle pulizie devo lavorare dalle 15:20 alle 22. I pomeriggi voglio stare con la mia bimba. E, da settembre, uscirà dalla scuola materna alle tredici: quando la vedrei? Alle 23 per il bacio della buonanotte? Mai, perdo volentieri il posto"

Di
apertura / 16 Giugno 2022

“Mia nonna morta al Brotzu, l’abbiamo scoperto per caso dopo 12 ore: dall’ospedale nessuna telefonata”

È andata a visitarla e, invece, ha scoperto che se n'era andata la notte prima. Martina Meloni è la nipote di Anna Carta, 90enne di Cagliari morta in Medicina d'urgenza: "Inaccettabile, mi hanno detto che non avevano un recapito telefonico ma ero stata chiamata sia il giorno del ricovero sia dal medico di turno del reparto". Dall'ospedale fanno sapere che "faremo le opportune verifiche"

Di
apertura1 / 1 Giugno 2022

Polveriera Brotzu: “Medicina d’urgenza nel caos, pazienti ricoverati nei corridoi e in ambienti non idonei”

Questa la denuncia del sindacato Usb, attraverso il segretario regionale Gianfranco Angioni: "In questa drammaticità la politica ascolti il grido di disperazione degli operatori. I medici, gli infermieri, gli Oss e tutto il personale dei diversi ruoli professionali, non possono essere le vittime sacrificali di un sistema completamente allo sbando"

Di
apertura / 28 Maggio 2022

“Ricovero negato in ospedale a una cardiopatica perché ha il Covid: gravissimo episodio a Cagliari”

La denuncia del M5S: “Dopo essere stata rifiutata dal Brotzu, poiché positiva, la donna, una 42enne dell’Ogliastra, ha dovuto attraversare mezza Sardegna prima di essere ricoverata a Sassari: prima in ambulanza da Lanusei a Tortolì, poi in elicottero fino ad Alghero e infine in ambulanza fino all’ospedale sassarese”. La replica dell'azienda ospedaliera di piazzale Ricchi: "Non è mai arrivata qui"

Di