apertura1 / 24 Luglio 2019

Armando di Sestu e l’incubo della spondilite: “Al Brotzu non vogliono operarmi, rischio di morire”

Il dolore continuo a causa della spondilite alle anche e il peso che scende sempre di più. Armando Ferru, 54enne di Sestu, è disperato: “Peso 37 chili e sono ingolfato di cortisone e morfina. Al Brotzu non vogliono più operarmi perché ho aperto una raccolta fondi per l’intervento”. Dall’ospedale informano che “girava voce che si sarebbe fatto operare fuori, è stato visitato da un anestesista”

Di
apertura / 4 Giugno 2019

La mini svolta al Brotzu: Paolo Cannas nominato commissario dell’ospedale cagliaritano per 60 giorni

Per sbloccare l'impasse di una nomina intricata, in serata la decisione della giunta regionale. Ma i sindacati chiedono di più: "Adesso serve subito un piano ricognitivo nei reparti di degenza, compreso il pronto soccorso e tutti i servizi assistenziali- spiega Gianfranco Angioni, dirigente Usb- la drammatica carenza delle figure professionali sta mettendo a serio rischio la qualità dell'offerta assistenziale"

Di
cagliari / 1 Giugno 2019

Brotzu nel caos, da ieri ospedale senza guida: Giorgio Steri, fedelissimo di Oppi, nuovo “capo”?

Da ieri l’Azienda ospedaliera Brotzu è senza guida. La Giunta non ha nominato il nuovo Direttore generale né il nuovo Commissario e oggi l’ospedale più importante della Sardegna è, sostanzialmente, in autogestione perché oltre a quello di Dg, risultano scoperti anche i ruoli di Direttore sanitario e amministrativo. Per il ruolo di nuovo "capo" del Brotzu si fa il nome di un uomo vicino alla Lega in ballottaggio con Giorgio Steri, vicino all'Udc di Oppi. Progressisti all'attacco in consiglio regionale

Di
cagliari / 30 Marzo 2019

Diabete a Cagliari, la svolta al Brotzu: un centro per la transizione dell’adolescente dal centro pediatrico all’adulto

Dal primo Aprile presso l'azienda Ospedaliera Brotzu, in via sperimentale nascera' il servizio dedicato per la transizione dell'adolescente con Diabete Mellito tipo 1 dal Centro Pediatrico a quello dell'adulto. Ecco da chi sarà composto il team di transizione. Angioni (Usb): "La transizione non è solo un passaggio di consegne tra un team curante e l’altro, ma rappresenta un percorso di assunzione di competenze e responsabilità da parte del giovane adulto che diviene totalmente autonomo dalla sua famiglia nella gestione della patologia e delle possibili complicanze"

Di