Sfuma il sogno della Sardegna zona verde europea, l’Isola resta in arancione

Non bastano i contagi al minimo e i pochi casi settimanali, nella nuova mappa europea la nostra regione non ottiene il cambio di colore: l’appuntamento, però, potrebbe essere solo rimandato. Zona bianca confermata a livello nazionale

Niente da fare, la Sardegna non diventa zona verde europea e si deve accontentare di restare, a livello nazionale, in zona bianca anche per la prossima settimana. La cartina europea che mostra la mappa delle zone a rischio, infatti, lascia l’Isola in arancione. Solo il Molise viene confermata, per la seconda settimana consecutiva, regione italiana verde. Sulla decisione del “no” al cambio di colore per la nostra regione potrebbero aver influito il focolaio di Aritzo “e qualche altro piccolo focolaio”, come aveva spiegato ieri all’Ansa il commissario straordinario dell’Ats Massimo Temussi. Niente “bollino” d’eccellenza, almeno per il momento, per la Sardegna. Con la zona verde gli spostamenti sono totalmente liberi e possono arrivare persone da tutto il resto dell’Europa. L’appuntamento, però, potrebbe essere rimandato a breve, già dalla prossima settimana.
“Non siamo verdi perché abbiamo superato i 25 casi ogni 100mila abitanti per 14 giorni”. Così l’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu, sentito da La Presse.


In questo articolo: