Sardegna e Coronavirus, chiudono anche tutti i centri commerciali: restano aperti market, farmacie, edicole e tabaccai

“Chiediamo la chiusura di tutte le attività commerciali ad eccezione di negozi legati a beni di prima necessità e farmacie. Chiudiamo bar, ristoranti, alberghi, pub; parrucchieri, i servizi di mensa. Industrie e fabbriche continueranno le proprie attività a condizione che proteggano i lavoratori con protocolli di sicurezza. Resta ovviamente garantito il servizio di trasporti, i servizi bancari, postali, assicurativi”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Sardegna, chiudono anche tutti i centri commerciali: restano aperti market, farmacie, edicole e tabaccai. Aperte anche le parafarmacie, chiudono tutti i negozi in assoluto tranne quelli di beni di stretta necessità. Nei centri commerciali potranno aprire solo gli alimentari, ma sono vietati gli assembramenti. Il premier Conte è stato chiaro: “Chiediamo la chiusura di tutte le attività commerciali ad eccezione di negozi legati a beni di prima necessità e farmacie. Chiudiamo bar, ristoranti, alberghi, pub; parrucchieri, i servizi di mensa. Industrie e fabbriche continueranno le proprie attività a condizione che proteggano i lavoratori con protocolli di sicurezza. Resta ovviamente garantito il servizio di trasporti, i servizi bancari, postali, assicurativi” La regola madre rimane la stessa: dobbiamo limitare gli spostamenti, per motivi di necessità o per fare la spesa”. Conte ha anche nominato come commissario straordinario delegato Domenico Arcuri.


In questo articolo: