Pula, la clamorosa protesta: i titolari di bar, ristoranti, gelaterie e negozi portano le chiavi dei locali in Comune

Ecco le chiavi dei locali di Pula, capitale turistica del Sud Sardegna, la situazione drammatica del turismo e del commercio sardo è tutta in questa foto. Luci dei negozi accesi e tavolini vuoti, è il dramma di tutta l’Italia

Pula, la clamorosa protesta: i titolari di bar, ristoranti, gelaterie e negozi portano le chiavi dei locali in Comune. Ecco le chiavi dei locali di Pula, capitale turistica del Sud Sardegna, la situazione drammatica del turismo e del commercio sardo è tutta in questa foto. Le prime parole della sindaca Carla Medau, che ha accolto i commercianti in Comune: “Stamattina, con grande commozione, abbiamo ricevuto simbolicamente le chiavi degli esercizi commerciali che aderiscono all’Associazione ViviPula. A consegnarcele la Presidente Anna Maria Baldino con alcuni soci, arrivati in momenti differenti. I commercianti hanno aderito allo sciopero Nazionale delle Partite IVA, accendendo ieri le luci dei loro negozi e lasciando i tavolini vuoti in segno di protesta per l’assenza dei clienti. Nel breve incontro di oggi insieme all’Assessore Zucca abbiamo parlato di possibili scenari di ripartenza, a partire dal progetto pilota “sanitario” che abbiamo già proposto alla Ras ai primi di Aprile, al fine di effettuare un’indagine epidemiologica, affinchè Pula possa trovarsi pronta in vista dell’imminente apertura”.

 


In questo articolo: