Oristano piange due nuove morti per Covid, tra le vittime c’è un’altra suora

Due croci legate al virus nelle ultime 24 ore, addio a un’altra religiosa dell’istituto del Sacro Costato e ad un 76enne

A Oristano, tra ieri e oggi, si registrano i decessi di altri due soggetti positivi al Covid-19. Si tratta di una suora di 94 anni dell’istituto del Sacro Costato e di un uomo residente a Nuraxinieddu di 76 anni che era ricoverato al Santissima Trinità di Cagliari.
Entrambi erano affetti da altre patologie.
La suora è morta nella sede dell’istituto in via Vittorio Veneto. Oggi si registrano anche altri due contagi in città.

“In una sola settimana a Oristano registriamo la morte di 4 soggetti positivi al Covid-19 – osserva il sindaco Andrea Lutzu -. Dopo il volontario della Croce rossa e la suora deceduta il giorno stesso in cui sono stati accertati 12 contagi all’interno dell’istituto del Sacro Costato, tra ieri e oggi abbiamo appreso con dolore la notizie di queste due nuove croci. La situazione è sempre più critica e occorre che tutti ne prendano piena coscienza”. Per effetto dell’aggiornamento odierno in città i casi positivi accertati dall’inizio di settembre diventano 197 (dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono 225), i pazienti guariti sono 69 (dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono 94), mentre i soggetti ancora in cura sono 124. I pazienti ricoverati in ospedale sono 14, di cui 11 per Covid-19 e 3 per altre patologie. Quattro i pazienti deceduti.


In questo articolo: