Maxi operazione dei carabinieri a Capoterra, 9 chili di droga sequestrati e 7 arresti

Centocinquanta carabinieri in azione a Capoterra, salta fuori una grossa quantità di droga tra coca purissima, hascisc e marijuana. Sette persone in manette, tra loro una minorenne: finiscono sotto chiave anche 130mila euro

Maxi operazione dei carabinieri a Capoterra, ritrovati tanti chili di droga e molti soldi. Stando alle prime informazioni, circa 150 militari, con l’aiuto del nucleo cinofili e dell’elinucleo di Elmas, dopo aver creato vari posti di blocco alle uscite della città, hanno iniziato le perquisizioni in alcuni palazzi. All’improvviso, da una finestra qualcuno ha lanciato un borsello: un carabiniere l’ha raccolto, dentro c’erano 20mila euro e anche una chiave con la quale è stato possibile aprire un appartamento solo all’apparenza disabitato. Dentro, i militari hanno trovato 2,5 chili di cocaina, due dei quali purissima, quasi 5 chili di hascisc e due chili di marijuana, oltre a vari bilancini di precisione e una macchina conta soldi. Trovati anche 130mila euro.
In manette sono finite sette persone: sei sono maggiorenni e sono già rinchiusi nel carcere di Uta in attesa delle udienze di convalida. Una minorenne, invece, è finita nel carcere minorile di Quartucciu. Per la tanta quantità di droga si ipotizza che servisse per rifornire sia il mercato illegale dello spaccio capoterrese sia quello cagliaritano.


In questo articolo: