“Io, portapizze cagliaritano di 24 anni: abbiamo paura, spesso usiamo la stessa mascherina per una settimana”

La lettera di un portapizze cagliaritano a Casteddu Online: “noi non siamo messi in sicurezza, abbiamo i guanti da inizio serata fino alla fine e mascherine a volte usate anche da una settimana se non di più, e non ce ne vengono fornite altre”

Ciao Casteddu Online, sono un ragazzo di 24 anni e vorrei chiedere di pubblicare un articolo per sensibilizzare la situazione riguardante i portapizza oggi detti riders, io lo sono e voglio raccontarvi la mia esperienza, ogni giorno siamo a contatto con almeno 100 persone, che non si sa se possono essere contagiate o meno, e siamo “obbligati” ad arrivare sin da loro al portone di casa loro, per portare a volte anche solo una pizza, ovviamente loro aprono senza mascherine né guanti ma questo ahimè lo sappiamo, e quasi sempre non rispettano la distanza di sicurezza, ma il problema è un altro, noi non siamo messi in sicurezza, abbiamo i guanti da inizio serata fino alla fine e mascherine a volte usate anche da una settimana se non di più, e non ce ne vengono fornite altre, adesso io vorrei che voi potesse mandare un messaggio riguardante questo, perché come siamo a rischio noi riders e a rischio anche la popolazione ovviamente…

(Lettera firmata)


In questo articolo: