Angolo dei lettori / 30 Marzo 2020

Marinella, medico cagliaritano: “Sindaco Truzzu, i cittadini non hanno più soldi per spesa e affitti: quando parte il Reis?”

"Al lavoro mi trovo a raccogliere  lo sfogo  di tanti pazienti cagliaritani che oltre i loro problemi di salute devono affrontarne un altro, ben più  grave, creato da  COVID19, ossia l'impossibilità  di svolgere un lavoro,  seppure sommerso e saltuario, che permetteva loro di pagare  un affitto, le utenze  e fare la spesa"

Di
Angolo dei lettori / 26 Marzo 2020

“Noi tecnici di radiologia sardi, siamo in guerra: non fatecela combattere con pistole ad acqua”

Antonio Attanasio: "Abbiamo già chiesto a tutti gli ospedali della sanità sarda di definire procedure standardizzate e condivise perché riteniamo siano fondamentali quanto le misure restrittive, tuttavia ci arrivano spesso segnalazioni di professionisti impegnati a lavorare in condizioni di insicurezza e senza DPI adeguati. È chiaro per tutti che siamo in una guerra, una guerra che non fa rumore ma che fa tanto spavento ed in questa guerra i professionisti sanitari sono il nostro esercito. Perciò chi manderebbe i soldati a combattere muniti solo di pistole ad acqua?"

Di
Angolo dei lettori / 19 Marzo 2020

Elmas, l’sos di una operatrice sanitaria: “Diverse persone ammassate in treno, senza mascherine e provenienti dalla penisola”

Il racconto di Caterina, operatrice sanitaria pendolare: "Ieri pomeriggio sul treno in partenza da Cagliari e diretto a Oristano delle ore 17,20 c'erano tante persone tutte ammassate nello stesso vagone centrale, consideri che il vagone di testa e l'ultimo vengono chiusi ai viaggiatori per la sicurezza del personale, per di più arrivati alla fermata di Elmas Areoporto sono salite diverse persone (quasi tutte senza mascherina) che provenivano dalla penisola"

Di
Angolo dei lettori / 18 Marzo 2020

Coronavirus a Cagliari, quattro sorelle e l’enorme nostalgia: “Mai state così tanto tempo senza vederci…”

LE STORIE DEI LETTORI- La lettera aperta di Francesca, cagliaritana, alle sue tre sorelle nei giorni dei divieti del Coronavirus: "Siamo sempre state unite e questo è il periodo più lungo in cui non ci siamo viste. Ci servirà proprio a capire il valore della famiglia...e quanto siamo fortunate ad esserci sempre l'una per l'altra

Di