Guspini, ruba un carrello elevatore: il ladro immortalato dalle fototrappole

La vittima si è recata dai carabinieri con tanto di foto digitali ad alta definizione dell’autore del furto.

Esiste un modo per difendersi dai furti? Certo! Lo ha adottato ad esempio il titolare di un’azienda agricola di Guspini che, ieri pomeriggio, si è presentato ai carabinieri del luogo con piglio deciso. Gli avevano rubato nottetempo il carrello elevatore di un trattore, un marchingegno che serve per agganciare e far funzionare vari attrezzi agricoli. La vittima non si è solo proposta per formalizzare la denuncia, ma si è recata dai carabinieri con tanto di foto digitali ad alta definizione dell’autore del furto.

L’imprenditore agricolo, con una spesa ragionevole, aveva sapientemente piazzato nei propri locali di lavoro delle “fototrappole”, congegni che scattano foto, anche di notte agli infrarossi, attivate da un sistema che rileva il movimento. In questo modo l’identità del furtivo operatore notturno è stata immortalata e potrà costituire elemento incontrovertibile in giudizio, tanto più che i carabinieri lo hanno perfettamente riconosciuto. Si tratta di un 67enne del luogo, che forse con tali tecnologie non ha molta confidenza, e che si è esposto imprudentemente alle riprese, non immaginando che il proprio operare potesse essere divenuto tanto complicato.

È stato denunciato per furto aggravato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari e la sua posizione non sarà facilmente difendibile, anche in relazione a possibili richieste di risarcimento dei danni, a meno che egli non dimostri la buona volontà di far recuperare la refurtiva.


In questo articolo: