Sparviero con un’ala spezzata soccorso dai Forestali ad Arborea

L’intervento è stato reso possibile grazie alla segnalazione di una cittadina. Il rapace sarà presto rimesso in libertà

Arborea, soccorso uno sparviero ferito.

Grazie alla segnalazione di una cittadina, il personale della Stazione forestale di Marrubiu ha recuperato, nelle vicinanze della strada 12 Ovest, ad Arborea, un esemplare di sparviero in evidente difficoltà per un’ala spezzata.
I Forestali hanno consegnato il rapace alla Clinica veterinaria del dottor Briguglio a Oristano, dove riceverà le cure necessarie che si spera possano portarlo presto alla reintroduzione in natura.

Lo sparviero (Accipiter nisus)
L’habitat tipico dello sparviero è il bosco ma si adatta anche a formazioni di macchia più degradate. Si nutre principalmente di passeriformi di piccole dimensioni e grossi insetti, in particolar modo coleotteri e cavallette. In minor misura preda piccoli mammiferi, saltuariamente piccoli rettili.
In Sardegna, attualmente è stimata una popolazione non inferiore alle 200 coppie ed è presente un endemismo: l’Accipiter nisus wolterstorffi o spaviero sardo. Lo sparviero è’ tutelato dalla convenzione di Berna e dalla L.R. n.23/98.


In questo articolo: