Covid, aumento di contagi nelle scuole di Guspini: “Tutte chiuse sino al 22 febbraio”

Il virus entra dentro gli istituti, il sindaco De Fanti costretto a fermare le lezioni in presenza: “Lunga serie di leggerezze, dobbiamo privare i nostri ragazzi di poter andare a scuola”

Casi di Covid accertati, a Guspini il sindaco Giuseppe De Fanti è costretto a firmare l’ordinanza che sbarra, sino al 22 febbraio prossimo, le scuole pubbliche e private dell’infanzia, delle elementari e delle medie. In questa ultima settimana sono rimasto in contatto costante con la dirigenza scolastica dell’istituto comprensivo e della direzione didattica  per monitorare e cercare di contenere gli effetti dei contagi all’interno delle scuole, e con la stessa abbiamo cercato in tutti i modi di scongiurare la chiusura”, osserva il sindaco. 
“Purtroppo i dati comunicatici in data odierna e le informazioni dirette ricevute dai diretti interessati ci danno un quadro dove necessita assumere dei provvedimenti drastici, e pertanto a malincuore sono costretto a prendere questa decisione. Vi sono state una lunga serie di leggerezze e di sottovalutazioni da parte di persone che avrebbero dovuto agire con prudenza e più rispetto verso gli altri e che hanno contribuito ad amplificare il problema”, prosegue De Fanti. 
“Bisogna che tutti capiscano che siamo parte di una piccola comunità dove i contatti sono diretti e coinvolgono in breve interi settori della società. Rivolgo, per l’ennesima volta il seguente invito: coloro che sono stati a contatto con positivi, o abitano in famiglie che hanno avuto contatti, e che sono in attesa dell’esito del tampone, sono vivamente pregati di starsene in quarantena a casa loro in rigoroso isolamento fino ad avere il referto, e di abbandonare l’assurda presunzione di essere immuni dalle conseguenze del virus. Ciò non solo per l’aspetto sanitario ma anche per tutte queste spiacevoli conseguenze  come quella di privare ancora una volta i nostri ragazzi di poter andare a scuola”. 


In questo articolo: