sardegna / 30 Giugno 2022

Disastro Covid, volano i casi in Sardegna: Cagliari la provincia più colpita d’Italia

Dati sempre più preoccupanti dal report settimanale della Fondazione Gimbe: nella settimana tra il 22 e il 28 giugno, i casi per 100.000 abitanti salgono da 1028 a 1440, raddoppiando rispetto alla settimana dall'8 al 15 giugno e con un aumento del 38,3% rispetto ai sette giorni precedenti. L’appello del presidente Cartabellotta: “Si torni a usare le mascherine al chiuso”

Di
sardegna / 28 Giugno 2022

Attacco hacker alla Regione e furto di dati sensibili: “Nessuno mandi a casa i 116 dipendenti di Sardegna.It”

L’assessorato all’Innovazione minaccia di stracciare la convenzione con la società in house. I sindacalisti Milazzo, Atzori e Ardau: “Inaccettabile il tentativo preventivo di scaricare ogni responsabilità su Sardegna.It dove operano con professionalità 116 lavoratori che ora, da un giorno all’altro, si vorrebbero cacciare”

Di
apertura / 28 Giugno 2022

Sanità da incubo in Sardegna, 188 giorni di attesa per un test cardiovascolare e 156 per una colonscopia

La Regione stoppa le visite a pagamento, i medici non ci stanno ma, soprattutto, ci sono i numeri choc dei tempi per un controllo fissato entro un mese. A Cagliari 124 giorni prima di una visita pneumologica, 242 per una mammografia, 174 per una colonscopia. Attese lunghissime, con lo stop all'intramoenia non è detto che le liste d'attesa vengano snellite all'istante. Raccontateci le vostre storie a WhatsApp Casteddu: 3807476085

Di Paolo Rapeanu
apertura / 27 Giugno 2022

Anoressia, in Sardegna il dramma di migliaia di malati: “Ci sono solo 3 ambulatori e una comunità” 

Dopo il racconto del padre della 16enne che ha deciso di farla finita, ecco la triste realtà. Nell'Isola una manciata di ambulatori e una sola struttura, a Iglesias, per essere ricoverati e seguiti. La psicologa e coordinatrice Fabrizia Falco: "Si parte con l'isolarsi dagli altri, purtroppo c'è anche chi muore: i disturbi del comportamento alimentare sono la seconda causa di decesso in assoluto, dopo gli incidenti. In Sardegna bisogna aprire più centri con psicologi, psichiatri e nutrizionisti"

Di Paolo Rapeanu