Cagliari, il vigile del fuoco Marco Cocco va in pensione: a lui l’affetto e la stima dei colleghi

Cagliari, l’ispettore Antincendio Esperto Marco Cocco va in pensione per raggiunto limite di età. Partecipò attivamente all’emergenza Chernobyl nell’aprile del 1986.

Cagliari, l’ispettore Antincendio Esperto Marco Cocco va in pensione per raggiunto limite di età.
Inizia la sua carriera da Vigile del fuoco di leva nel 1976, dopo tre anni da discontinuo, nel novembre del 1979 entra ufficialmente nel Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco con il ruolo di Vigile Permanente. Dopo 14 anni passa al ruolo di Capo Squadra, in questi anni ricopre incarichi di referente provinciale di radiometria partecipando attivamente all’emergenza Chernobyl dell’aprile del 1986 .
Degno di nota il suo impegno nel ricoprire l’incarico, dal 1992, della formazione professionale sia dei Vigili discontinui a livello locale che della formazione dei nuovi Vigili permanenti presso le scuole Centrali Antincendi di Roma Capannelle e presso il polo didattico della Sardegna a Cagliari ove ricopre anche l’incarico di Coordinatore di saggi professionali in manifestazioni interne ed esterne al comando.
Le sue grandi doti professionali lo portano a ricoprire precocemente l’incarico fiduciario più importante che un Comandante può affidare, il Capo turno Provinciale che ricopre dal 2006 fino al 2015 quando supera il concorso da Ispettore Antincendi assumendo l’incarico di funzionario di guardia e responsabile della Formazione Interna ed esterna del comando.
Per la competenza nell’espletamento di interventi particolarmente impegnativi, dimostrandosi sempre all’altezza delle situazioni emergenziali, l’impegno profuso nei salvataggi di persone e beni coinvolti in incidenti ed incendi, sono stati oggetto di diversi elogi.  

Un sentito ringraziamento per il lavoro svolto in questi anni formulando i più sinceri auguri per un sereno e gioioso pensionamento circondato dagli affetti più cari e dalla stima di tutti i Vigili del fuoco.


In questo articolo: