Bosa piange la dodicesima vittima del Covid, addio a Francesco Ferralis: “Teniamo la guardia alta”

Il virus continua a mietere vittime in città. L’82enne ha perso la battaglia dopo due settimane in ospedale. Il sindaco Casula: “Dobbiamo ancora tenere alta la guardia”

Bosa piange la scomparsa di un suo concittadino, la dodicesima vittima del Covid-19 in città dall’inizio della pandemia: Francesco Ferralis, 82 anni, si è spento all’ospedale di Nuoro, era ricoverato da due settimane. Il suo cuore ha cessato di battere nella notte. Il triste annuncio arriva dal sindaco Piero Casula. “Una bella persona, riservata, che ha fatto del lavoro e dell’amore per la sua splendida famiglia le sue ragioni di vita. Aveva una grande passione, il ballo, che metteva in mostra nelle feste di famiglia. Lascia un grande dolore, ma con un bello e dolce ricordo”. 
Per Casula, l’ennesima vittima del virus deve servire da monito: “Una cosa che ci fa capire quanto ancora dobbiamo tenere alta la guardia. A nome mio personale, dell’amministrazione, del Consiglio comunale e dell’intera comunità, giunga a Giovanna, sua moglie, e all’intera famiglia l’abbraccio di tutti noi, con un forte sentimento di vicinanza e solidarietà”. 


In questo articolo: