Assemini, maxi protesta di parrucchieri e ristoratori: “Fateci riaprire, non abbiamo più soldi”

Decine di titolari di saloni e ristoranti davanti al Comune per consegnare le chiavi delle loro attività: “Siamo fermi da troppo tempo, abbiamo tutti i dispositivi di sicurezza pronti: stiamo vivendo un dramma”. La DIRETTA VIDEO della protesta sulla pagina Fb di Casteddu Online

Clamorosa protesta ad Assemini di parrucchieri, estetisti e ristoratori. In cinquanta si sono dati appuntamento davanti al Comune per consegnare le chiavi dei loro negozi, chiusi ormai da oltre due mesi per l’emergenza Coronavirus. Una manifestazione annunciata già da due giorni: i commercianti hanno prima alzato le saracinesche delle loro attività commerciali e poi, tutti insieme, hanno marciato sino al palazzo del Comune: “Fateci riaprire e tornare a lavorare, non abbiamo più soldi. Sappiamo come agire in sicurezza”, questo lo slogan ricorrente. Tutti avevano sperato che, oggi, per loro sarebbe stato il giorno della resurrezione. Poi, la decisione unanime di non far ripartire nessuna nuova attività commerciale da parte dei sindaci della Città Metropolitana. E per loro, i parrucchieri, estetisti e ristoratori, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. 


In questo articolo: