Villanova Tulo sotto choc per Roberto Usai, morto sul lavoro a 22 anni: “Un’immensa tragedia”

Il dramma in un cantiere nella zona industriale, i carabinieri al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente che è costato la vita a un giovane conosciuto da tutti che, nel tempo libero, si divideva tra il calcio e il gruppo folk del paese. Lascia i genitori e una sorella più grande. Il sindaco Alberto Loddo ha proclamato il lutto cittadino.

Si chiamava Roberto Usai e aveva appena 22 anni, il giovane morto poco dopo l’alba in un cantiere nelle campagne di Predda Niedda. Un incidente mortale, l’ennesimo sul lavoro, ancora tutto da chiarire: i carabinieri della compagnia di Isili sono ancora all’opera e stanno ascoltando anche gli altri lavoratori e i testimoni presenti al momento del dramma. Usai si trovava a bordo di un macchinario, stando alle primissime informazioni. L’arrivo dei soccorritori del 118 è stato, purtroppo, inutile. Il Comune guidato dal sindaco Alberto Loddo ha proclamato il lutto cittadino, tutta la comunità di Villanova Tulo è sconvolta per la drammatica scomparsa di un giovane molto conosciuto in paese. Quando non lavorava, Roberto Usai giocava a calcio in una squadra di terza categoria del paese e faceva parte del gruppo folk di Villanova Tulo: “Un ragazzo benvoluto da tutti, siamo vicini alla sua famiglia, stimatissima. È una tragedia che colpisce tutti quanti”, dice il sindaco Loddo. “Oggi è lutto cittadino, sarà lo stesso il giorno del funerale”.
Roberto Usai lascia una sorella più grande, di ventotto anni, oltre al padre, Marino, lavoratore nell’agenzia Forestas, e la madre, casalinga.


In questo articolo: